lunedì 23 maggio 2016

Centro commerciale Roma: Euroma2 diventa Centro della Moda

Il centro commerciale. O dovrei dire centro gravitazionale. 
Spazio multiforme dove trascorriamo tantissimo del nostro tempo libero.
Talmente tanto tempo che vorremmo trovarci dentro tutto il nostro micro cosmo: le nostre passioni, il cibo che amiamo e lo svago di qualità.

Ho sempre sperato di vedere un CENTRO, che sa di essere scelto da migliaia di persone ogni giorno, decidere di dare spazio ad altre forme di cultura e dare voce a giovani sognatori.

Sono felice di aver assistito a tutto questo e potervelo raccontare.

Insieme a me da sin. Fabrizia Spinelli, Riccardo Onorato, Martinandrea Chiella, Edoardo Alaimo, Eleonora della Guardia
Ne discutevo con Lupo Lanzara, Direttore dell'Accademia di Costume e Moda: i centri commerciali in Italia sono amati (in segreto) e odiati; considerati, a volte, troppo "popolari" per i brand che generalmente si trovano all'interno e per le offerte di svago proposte (diversamente da quanto accade in America, per esempio). 

Al centro commerciale si compera la moda, eppure non si parla di moda. Mi è sempre sembrata un'opportunità sprecata.

Eppure siamo tutti lì, desiderosi di acquistare qualcosa che ci faccia sentire meglio. E allora perché non sposare l'idea di far incontrare la clientela con personal shopper, consulenti d'immagine, stylist o di regalare una vetrina così importante a giovani designer emergenti (e ce ne sono tantissimi), che non potrebbero mai permettersela?

Mentre penso questo da un po' di anni, finalmente un centro commerciale a Roma si è mosso e l'ha fatto. Uno tra i più nuovi e, per questo, anche innovativi: Euroma2.


Ho avuto l'opportunità di parlare con loro, di visitare i loro uffici (sono sempre stata curiosa di vedere gli uffici del personale di un centro commerciale, voi no?), di ascoltare le loro idee e i loro intenti.

E loro ci sono arrivati. 

Si chiama #fashioninmall il grande evento realizzato in collaborazione con l’Accademia Costume & Moda: dieci giorni di eventi bellissimi dedicati alla moda. Avete tempo fino al 29 maggio per visitare la Galleria di Euroma2, trasformata in un lunghissimo defilé, dove sarà possibile prendere parte a mostre, presentazioni, talk e tanti appuntamenti con fashion stylist e personal shopper, a disposizione di tutti voi per dispensare consigli fashion. 

Per l'abito grazie a Kate by L'altra Moda, per l'hair style La Maison della Bellezza Hair
Tante anche le postazioni dedicate al beauty, dove ci si potrà rifare il look affidandosi all’esperienza di rinomati hairstylist e makeup artists


E poi una cosa bella, nobile direi: 
il supporto che la direzione del Centro Commerciale Euroma2 ha deciso di dare alla prestigiosa scuola di moda e costume romana promuovendo concretamente una serie di attività atte a contribuire allo studio e alla formazione dei giovani, tra queste, il finanziamento della nuova sala multimediale della celebre scuola di moda, con l’acquisto di 60 nuovi Mac per i loro progetti digitali! 

Appassionati di moda tutti, il mio invito è quello di girare all'interno del centro commerciale divertendovi a scoprire i lavori dei giovani studenti dell'Accademia di Costume e Moda. Scoprite, alla fine di un percorso che ho avuto il piacere di attraversare in anteprima, la linea esclusiva di borse POP disegnate appositamente per l’evento dagli studenti del secondo anno accademico. 



Seguite la pagina Facebook di Euroma2 per vedere tutti gli appuntamenti in programma.

Si sogna e si regalano opportunità proprio così!




lunedì 16 maggio 2016

I capolavori più belli i disegni dei propri figli: trasformati in gioielli

Peccato che la festa della mamma sia appena passata.
Si chiamano Tasarim e Takarim (e i loro nomi fanno rima per davvero); sono due mamme, vengono da Istanbul e hanno avuto un'idea più che speciale: trasformare i disegni dei propri bambini in gioielli.


Quante mamme sono orgogliose dei capolavori realizzati dai nostri bimbi? 

Tutte.

Per quanto sgorbietti possano essere, agli occhi di una mamma saranno sempre delle grandi opere d'arte, c'è poco da fare.

E allora quanto può essere geniale l'idea di poterli esibirli con fierezza al collo?

Le due mamme turche si sono specializzate nella trasformazione di disegni in gioielli personalizzati che, non si sa bene come, appaiono anche delle bellissime opere astratte (li starò guardando con occhi di mamma innamorata?).


I ciondoli sono fatti a mano e placcati in oro e argento. Sarà sufficiente inviare via mail il disegno scannerizzato o fotografato ad info@tasarimtakarim.com o un messaggio sul loro canale Etsy e il gioco è fatto. 

Un genitore sa quanta energia e cura impiega un bimbo per produrre un disegno. La loro espressione artistica, spesso, documenta la loro crescita e ci aiuta a vedere la loro prospettiva. Spesso i loro disegni ci insegnano. 





Ecco, io sto aspettando che mio figlio produca la sua prima opera d'arte e che mi insegni a guardare il mondo come lo vede lui. Al momento disegna lineette convinto di scrivere il suo nome. Quelle lineette, però, sono già belle da morire :)


lunedì 9 maggio 2016

Four Energy Heroes: il primo fumetto al mondo dove i supereroi sono disabili. L’Oréal Italia li sostiene

Arriva“Four Energy Heroes”, il primo fumetto al mondo interpretato da disabili: supereroi in grado di fare delle diversità le loro più potenti doti. 


Quando si pensa ai supereroi, si pensa immediatamente alla grande forza che li caratterizza, talmente grande da essere eccezionale e impossibile per noi "comuni mortali". Forza che, però, viene spesso data in dono a persone normali, magari anche un po' fragili e solitari, come Peter Parker che, punto da un ragno radioattivo, sconfigge la timidezza e diventa l’invincibile e affascinante Spiderman

Il progetto Four Energy Heroes, si è concentrato proprio sul dualismo fragilità/forza invincibile, realizzando il primo fumetto al mondo che racconta le avventure di ragazzi supereroi diversamente abili.

Milko è sordo, Pietro è costretto su una sedia a rotelle, la down Teresina si sente prigioniera del suo corpo pesante e impacciato, la normodotata Marietta, invece, ha il dono di leggere nel pensiero. Sono loro i protagonisti di questo inaspettato progetto.


Questa notizia mi ha toccato particolarmente, specie dopo aver visto che dietro al fumetto ci sono persone vere. Mi sono messa nei panni di Teresina o di Pietro, ho immaginato la prima volta che si sono visti trasformare in un fumetto e, ancora meglio, in un super eroe.

Pietro diventa veloce, Teresina diventa forte. Insieme salvano tante vite. L'immaginazione aiuterà la loro realtà, ne sono sicura.

I quattro protagonisti, insomma, sono supereroi in grado di fare diventare la loro diversità una potente abilità.  

Il fumetto nasce da un’idea di Daniela Alleruzzo, Presidente de L’Arte nel Cuore, una Onlus che promuove l’omonima Accademia dello spettacolo per giovani diversamente abili e non, e i suoi protagonisti sono ispirati proprio a quattro allievi dell’accademia.

L’Oréal Italia ha annunciato di voler sostenere l’attività complessiva dell’Associazione diventandone uno dei principali partner istituzionali, per contribuire alla realizzazione di questo e di tutti gli altri progetti di integrazione della diversità che verranno. Lo ha annunciato a Roma, il 4 Maggio, in concomitanza con la presentazione del fumetto.

Le avventure dei supereroi sono state illustrate in dieci tavole a colori dal giovane disegnatore Vicenzo Lomanto, diplomato alla Scuola Internazionale di Comics Roma, mentre lo storytelling è stato ideato da Valeria Antonucci, allieva dell’Accademia, con la supervisione del noto sceneggiatore Luigi Spagnol.

Four Energy Heroes è un fumetto diverso e speciale, nel vero senso della parola, per il suo scopo: quello di abbattere le barriere del pregiudizio attraverso un mezzo semplice, incisivo e fruibile anche dai più giovani, come un striscia di fumetto. 

Un passo da gigante nel cammino verso l’inclusione sociale e l’integrazione, verso una realtà in cui si possa finalmente e realmente parlare di ricchezza della diversità perché spesso “sono le persone che nessuno immagina che possano fare certe cose, quelle che fanno cose che nessuno può immaginare.”

Le loro avventure possono essere seguite sul sito del fumetto www.fourenergyheroes.it


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...