giovedì 16 febbraio 2017

Naj Oleari: sospetto un (grande) ritorno

Chi l'avrebbe mai detto che noi nate negli anni '80 avremmo potuto assistere al rifiorire di un'azienda che ha segnato la nostra adolescenza edulcorandola con fantasie di stoffa stampata romantiche, colorate, leggere e giocose?

Fiorellini, cuoricini, ciliegine: era tutto piccino e super femminile e ci faceva impazzire. Forse solo semplicemente perché andava di moda e per questo lo trovavamo fresco, moderno, in una sola parola: cool.

In realtà, dietro al successo improvviso di Naj Oleari c'era stata “l’adozione di alcuni oggetti come status symbol da parte della generazione dei paninari milanesi”, una sottocultura giovanile, la loro, nata tra gli anni ’70 e gli anni ’80 che, per combattere il grigio industriale della Milano del boom economico, aveva cercato uno stile colorato e divertente per evadere e differenziarsi.

Io possedevo la mitica borsa a cartella, molteplici orecchini a fiocchetto e diversi bracciali (vi ricordate anche i cerchietti cicciottoni?!?). Tutto rigorosamente coordinato. Ricordo come ai compleanni non desideravi quasi altro se non un altro accessorio Naj Oleari. L'ennesimo.



Poi, come per Onix e Phard, la moda è passata.

Alcune volte, però, i nostalgici ricordavano e proprio mesi fa in una community social di cui faccio parte, c'era chi chiedeva al gruppo se possedessimo ancora qualche accessorio firmato Naj Oleari.

Che fosse la nuova social media manager infiltrata in cerca di ricordi da sfruttare per il rilancio?

Potrei scoprirlo, ma poco mi interessa. Quel che so è che nessuno della mia generazione può aver dimenticato quel marchio. So anche che se vi dicessi che sta tornando potreste storcere il naso. Alcune tra di voi, invece, potrebbero incuriosirsi e chiedersi se e come si sia "modernizzato".

Io ho sbirciato il neo-nato (o rinnovato?) profilo Instagram e punto sul loro futuro rilancio.

E sapete che c'è di bello?

Che la borsa cartella c'è ancora ed è quella di sempre. Ma se vi fermate un attimo a guardarla e la immaginate indosso alle influencer più o meno blasonate d'Italia, volete scommettere che potrebbero tornare alla grande?


Voi che ne dite?


sabato 11 febbraio 2017

Abiti Sanremo 2017: ai voti tutti i look femminili della finale

Finalissima e ultima possibilita per le cantantesse in gara di essere promosse. Ce la faranno le nostre eroine? Segui in diretta live le mie pagelle!

Maria perche lo fai ragazza mia? Ce l'avevi quasi fatta a farci dire sì, ma devi fare sempre un po' come ti pare, vero? Perché quella sottoveste in seta?!? Perché?? 9 (mi arrendo).


A Elodie é piaciuto evidentemente il look di Paola Turci della sera scorsa. Mi confonde: ha sperimentato un po' troppo senza farmi capire che stile abbia. Devo dedurre che non ce l'ha? 6


Fiorella Mannoia finalmente ha indossato l'abito che avevo sempre immaginato perfetto indosso a lei ed é stata finalmente perfetta: trendy perché in velluto e guarda che fisico!!! 10+


È il momento dei primi ospiti: Diana del Bufalo (ex Amici anche lei), Giusy Buscemi e Alessandra Mastronardi, protagoniste di "Cera una volta Studio Uno", nuova fiction di Raiuno in 2 puntate lunedì 13 e martedì febbraio. Promosse tutte e tre, in attesa di scoprire gli abiti della fiction che sono sicura non mi deluderanno. Ricordo ancora il successo de "Il paradiso delle signore" ambientato negli anni '50. Chi di voi l'ha visto?


È la volta di Paola Turci. Volete dirmi che un po' tutte avevano lasciato gli outfit migliori per la finale? Jumpsuit nera con corpetto PERFETTA. Si é davvero fatta bella per lei. 10



Bianca Atzei è sempre una garanzia, c'è poco da fare: è troppo bella e raffinata per tappare proprio in finale. Total flowers e abito castigato. Bellissima 10 (oggi sono buonissima!).


Maria alla fine della fine ce l'ha fatta a trasformarsi in un cigno. YEAHHHH 10




Chiara torna a scendere le scale riappropriandosi con nonchalance di pizzo nero, spacchi e trasparenze senza perdere quell'aria da Biancaneve innocentissima sperduta nel bosco che la contraddistingue. Unica. 10


14esimo campione in gara Lodovica Comello che sfoggia un bellissimo abito lungo turchese inconfondibilmente Vivetta. Promossa: 10

E se vi steste chiedendo quali sono i miei look e volete dare voi un voto ai miei, eccovi serviti!

Thanks to Lancôme
Thanks to Kate by L'Altra Moda

Grazie per essere stati così partecipativi sui social. Alla prossima avventura!


venerdì 10 febbraio 2017

Abiti Sanremo 2017: ai voti tutti i look femminili della quarta puntata

Sanremo 2017 tutti gli abiti del Festival di Sanremo della quarta serata. Siamo quasi al rush finale e in tanti avevano perso la speranza di vedere Maria "risorgere". E invece, forse forse...

Abiti della quarta serata di Sanremo: Promossi e bocciati

Maria De Filippi voto 5 in Givenchy 

Vuoi vedere che proprio quando avevamo perso tutte le speranze Maria recupera? Sicuramente il migliore delle 4 serate finora. Il primo.
Poi avrà deciso che era troppo, che ci aveva accontentato e che era giunta l'ora di tornare al look comfy: camicia in popeline e pantaloni da smoking. Perché a lei piace cosí.
Marí, devo fare una media.


Chiara voto 10 in Melampo

Il mio voto non cambia. Chiara è diventata davvero tanto bella. L'abito è molto simile a quello nero della prima serata, cambia il colore e il taglio delle maniche. Elegante e raffinata quanto basta.


Marica Pellegrinelli voto 9

Molto belli gli orecchini che poi diventano anelli. E comunque c'è poco da fare: quando il fisico ti aiuta, tutto è più facile. Non posso dire che bene. 9 perché era troppo facile fare bene. Per tutte e tre le uscite (praticamente la valletta della serata). Abiti Versace Couture.



Marica Pellegrinelli in Versace Couture

Fiorella Mannoia voto 8 in Antonio Grimaldi

Fiorella torna a indossare lo smoking e dopo ieri dico che forse ha fatto bene. Il rever impreziosito da pietre swaroswky ha reso il completo prezioso. Però ho da dire una cosa: ma visto che i capelli sembrano sempre tagliati all'altezza del collo (chiamasi LOB), perché si ostina a fare quel mini codino alla Baggio?



Antonella Clerici voto 6

Spigliatissima (capisco perché anni fa le avevano assegnato l'intera conduzione del Festival di Sanremo), bel viso, gioielli preziosi, regali, ma delicati firmati Crivelli. L'abito? Diciamo solo che approvo la forma e il taglio dell'abito (meglio fasciare un fisico morbido come il suo). Per il resto fa un po' troppo damigella (e infatti a vestirla è proprio un atelier per cerimonie).


Lodovica Comello voto 8 in Vivetta

Questa volta la lunghezza del vestito è quella giusta per tutti? Ho un debole per lo stile sbarazzino di Vivetta e Lodovica ci sta benissimo.


Paola Turci voto 7 in Stella McCartney

Direi che possiamo ritenerci soddisfatti: almeno ha cambiato colore e scelto un accessorio adeguato. E forse, meglio senza reggiseno che con quello sbagliato. Questa volta la promuoviamo, che dite? Elegante. E poi il bianco le sta molto meglio.


Bianca Atzei voto 9 in Antonio Marras

Anche Bianca, come Chiara, ha trovato il "suo" designer. Struttura sempre simile: ricami, pietre e tulle, questo più corto degli altri due. Forse il più bello dei tre.


Elodie voto 9

Potreste pensare sia troppo esagerata e invece credo sia finalmente giusta! Moderna e futuristica, non le do il massimo solo perché si vedeva non fosse completamente a suo agio. L'abito è firmato Wunderkind e i gioielli sono di Bernard Delettrez.



Giusy Ferreri voto 2

Lo vedete, so essere generosa, ma il fatto che Giusy come Maria de Filippi, abbia scelto di vestirsi da sola non la premia. Sto per dire una cosa cattivissima e non è da me: il maculato (a lei tanto caro) insieme alla catenina che allaccia l'abito fa davvero mercato. E poi la sua voce in questa canzone sembra così sforzata che fatico ad ascoltarla. Mi dispiace. Tanto.


Virginia Raffaele voto 11

E poi, inaspettatamente, arriva lei, Virginia Raffaele che vince tutto: regina indiscussa di eleganze e raffinatezza... wow!!




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...