martedì 23 luglio 2013

Riflessioni sulla moda: non è tutto oro ciò che luccica...

AltaRoma si è conclusa ormai da due settimane. Nonostante questo, la Roma che amo e la sua moda continuano a generare dentro di me tanti pensieri e sensazioni diverse. Riflessioni che ho cercato di raccogliere in questo post un po' speciale, un po' introspettivo... un po' me. 

Melis. Finalista "Who's on next?" AltaRoma 2013

AltaRoma mi ha lasciato più di Londra, forse solo perché sono stata molto più ricettiva e terribilmente in ascolto: così mi sono portata a casa nuovi stimoli, nuove considerazioni, nuove decisioni, nuovi amici e nuovi nemici. 

La moda é davvero come la raccontano nei film ed é per questo che parlo anche di nemici: competitiva e senza scrupoli, talmente perfetta da non sembrare vera, appassionata e talentuosa, onirica e un po' bugiarda... 

Sembra di descrivere una donna, una donna di successo, ma é proprio così che la immagino, ed é così che a volte ci si sente percorrendo questa strada. 

Ci si sente importante (quando c'é una macchina, un dono o un buffet che ti aspetta), messo da parte e svalutato (quando non ti viene riservato un posto per assistere ad una sfilata), onnipotente (quando pretendi di essere spostato in prima fila perché sei un giornalista e i blogger devono venire dopo di te), frustrato (quando perdi di vista le cose importanti della vita), privilegiato (quando tocchi, respiri e vedi l'arte materializzarsi in passerella), ci si sente tutto e niente, perché la vita é anche altrove

Ho raccontato alcuni stati d'animo che mi appartengono, altri li ho ascoltati, interpretati e carpiti dall'atmosfera che mi ha pervasa in questi giorni. Mi sono divertita, stancata, ho affollato la mia testa di dubbi amletici. Ho gioito e sono rimasta delusa, ho pianto e poi mi sono sorpresa a scoprire cose e persone belle di un bello che non ti aspetti

Questa è stata metaforicamente per me AltaRoma di quest'anno. Questa è la moda che ho raccontato a modo mio. Vi assicuro che non ho esasperato nessuno stato d'animo... non tutto luccica: qualcosa splende, mentre qualcos'altro... è solo una grossa patacca

Sento di concludere dicendo grazie a chi mi legge. Voi contribuite a farmi sperimentare tutto questo, più di quanto possiate immaginare.


51 commenti :

  1. Grazie per quello che hai raccontato ...grazie per come sei ..... bella .brunella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te che non ti perdi nulla di me <3

      Elimina
  2. hai ragione la moda è così affascinante ma al tempo stesso genera comportamenti che spesso non condivido e non mi appartengono come persona!!! un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. assolutamente concorde, alcune persone si fanno trascinare un po' troppo!

      Elimina
    2. concordo perfettamente.
      a volte la gente viene acceccata da un luccichio INUTILE e decisamente PRIVO di sentimenti o emozioni.
      bisogna trovare un equilibrio giusto nella moda..ma molte persone diventano "vittime" ... il che è MOLTO triste!
      xoxo

      Elimina
  3. Hai proprio ragione spesso il mondo della moda è troppo competitivo e senza scupoli, altre volte è talentuoso e da sogno e offre persone speciali!!

    RispondiElimina
  4. è vero...il mondo della moda non è diverso da tutto il resto del mondo, di qualcuno/qualcosa puoi fidarti, di altri no... (Ma le scarpe finaliste sono splendide, posso dirlo?)

    RispondiElimina
  5. il mondo della moda è competitivo e convulso basta solo non farsi inghiottire e avere seicentotrentadue occhi..li hai ?ahahah

    RispondiElimina
  6. punti di vista davvero interessanti. Mi piace l'analisi che hai fatto
    www.productspeopleplacepage.com

    RispondiElimina
  7. Il mondo della moda è un po cosi... Competitivo, molte volte privilegiato.
    Come in ogni cosa ci sono aspetti positivi e negativi

    Let It Be

    RispondiElimina
  8. supponevo che il mondo della moda fosse così ma devo farti i miei complimenti, hai visto chiaro e lungo.

    RispondiElimina
  9. Grazie a te per questo post, davvero interessante!
    Fashion Mommy

    RispondiElimina
  10. concordo sul fatto che alcune persone perdano di vista spesso la realtà, complimenti per l'analisi!

    Alessia
    THECHILICOOL
    FACEBOOK
    Video outfit YOUTUBE
    Kiss

    RispondiElimina
  11. Un punto di vista diverso dal solito, ma che condivido in pieno!
    Torna presto a trovarmi su Cosa Mi Metto???

    RispondiElimina
  12. mi piace questo post di riflessioni, anche perchè sono terribilmente vere. ormai sono abituata a rispondere alle stranissime domande che le giornaliste un po' attempate mi pongono ogni volta in qualità di blogger e ormai non ci faccio più caso... di quella che è la rivalità fra designer ne so poco ma posso testimoniare su quella esistente fra carta stampata e bloggers. per fortuna ogni tanto c'è anche chi si complimenta per il lavoro costante e per la bravura nel districarsi fra le tante difficoltà...! :)

    Federica
    La Ragazza dai Capelli Rossi

    RispondiElimina
  13. E' proprio così, come scrivi tu, qualcosa splende di luce propria e qualcos'altro è una grande patacca, l'importante è essere nel settore prendendone le giuste distanze per non farsi coinvolgere troppo.
    http://pescaralovesfashion.com

    RispondiElimina
  14. AltaRoma secondo me è ancora una manifestazione in divenire. Nonostante io non l'abbia vissuto in prima persona, quindi non posso esprimere le sensazioni che ne derivano, posso esprimere che esternamente ci sia molta confusione, eventi a volte al limite del "classismo", la moda certe volte vista come troppo elitaria, peggio che a Milano. Di questo me ne dispiaccio, nonostante Who's On Next, forse l'unico episodio che davvero mi lascia sperare.

    Per il resto, le tue sensazioni credo che in realtà vadano al di là della moda e in generale riguardino tutte le "situazioni sociali": se pensi al mondo del lavoro, se pensi alla tua compagnia di amici troverai che le stesse cose sono applicabili anche in questi campi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uhm... se penso alle situazioni sociali e al mio mondo lavorativo precedente...posso dirti che le persone sono molto molto diverse.... non concordo... questo è un mondo a parte... devi avere veramente tanta tanta passione per passare sopra alcune cose...

      Elimina
    2. Concordo con Ida. E' un mondo a sé, dove non esiste amicizia, rispetto, riconoscenza. Non esistono i grazie ed i prego, tutto sembra dovuto. Dove vince il più furbo e non il più bravo, dove il più furbo spesso è anche quello con le amicizie giuste e i contatti giusti. Che amarezza!
      Nunzia ♡ ENTROPHIA.IT

      Elimina
  15. Hai descritto perfettamente come ci si sente! Hai ragione davvero. Anche io spesso mi sono sentita fuori luogo, in altri momenti invece davvero privilegiata!
    http://www.glamourmarmalade.com

    RispondiElimina
  16. concordo pienamente con te!
    Alessandra
    www.alessandrastyle.com

    RispondiElimina
  17. apprezzo la tua sincerità, il non voler essere per forza d'accordo a seconda delle circostanze.
    Ammiro molto la schiettezza e sono d'accordo con te, non tutto luccica, soprattutto in questo campo.
    baci

    RispondiElimina
  18. Io che c'ho lavorato devo dirti che hai colto in pieno il senso della moda ed è per questo che un libro come "Il diavolo veste Prada" ha avuto tanto successo....io quando lavoravo da Silvian Heach mi sentivo proprio come la piccola Andy ala ricerca dell'edizione non ancora pubblicata di Harry Potter!


    RispondiElimina
  19. belle parole fatte per riflettere

    RispondiElimina
  20. Mi trovo completamente d'accordo, purtroppo, ahimè è così. Non bisogna montarsi la testa e bisogna SEMPRE stare allerta! :(

    RispondiElimina
  21. adoro cio che hai scritto , anche io sono come te tutto cio che mi circonda mi fa sperimentare stati d animo e sensazioni nuove e ogni cosa contrinuisc enel bene o nel male ad arricchirmi e a formare la mia persona , mi piace come la pensi e come ragioni siamo molto simili , un bacio ida :)

    www.whosdaf.com

    RispondiElimina
  22. Condivido in pieno ogni tua parola, anzi è come se mi avessi letto nel pensiero! Sono riflessioni che faccio ormai da un pó di tempo. A parte il blog, in questo settore ci lavoro ormai da qualche anno ed è veramente complicato. Alla fine il film "Il Diavolo veste Prada" non si allontana dalla realtà anzi è molto reale. Ho lavorato anche in altri ambiti e non c'è paragone. Quello della moda è un mondo a sé, nel bene e nel male. Assorbe davvero tutta la tua vita e il problema è proprio che si finisce con perdere di vista tutto il resto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo sulla stessa lunghezza d'onda, ma forza e coraggio! Sta ad ognuno di noi non perdere di vista le cose importanti: gli affetti prima di tutto: mai metterli al secondo posto, se non per brevi momenti.

      Elimina
  23. ciao tag per te se ti va di passare:
    http://vestiamoci.wordpress.com/2013/07/23/tag-liebster-blog-award-2013/
    ciao

    RispondiElimina
  24. Ho sempre infatti lasciato la moda nel cassetto delle passioni, come lavoro probabilmente non mi piacerebbe perchè avrei a che fare con un mondo di persona che non rispecchia i miei ideali e che perde di vista ciò che la moda rappresenti nella società!

    Carmelyta'sRoom

    Pagina di Facebook : Carmelyta'sWorld

    RispondiElimina
  25. E rendiamoci conto che stiamo parlando di moda, non di questioni vitali. Per questo me ne voglio uscire, certe forme di competizione le trovo davvero poco sane. Ma tutto questo te l'ho già detto :-)

    RispondiElimina
  26. Riflessioni molto interessanti, davvero. Come passare di qua e non trovare solo cose luccicanti e "alla moda" ma anche molta sostanza:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Onorata per le tue parole :) Grazie di cuore

      Elimina
  27. L'arte in ogni sua forma si alimenta di sentimenti che, talvolta, non sono sani, tu hai saputo vedere e sei stata brava

    RispondiElimina
  28. Hai scritto delle belle parole, ed hai fatto una riflessione interessante!

    RispondiElimina
  29. Vorrei che la pensassero tutti come te, anche per quanto riguarda il blogging vorrei vedere più passione che competizione e quando passo di qua è così! Mi piace il tuo spazio e mi piacciono le tue idee.

    RispondiElimina
  30. Mi sarebbe piaciuto leggere qualcosa di più sul "lato patacca", lo ammetto... Bel post, arriviamo tutti a un punto in cui certe considerazioni sono inevitabili... le sto facendo anch'io, ahimè :)

    RispondiElimina
  31. Belle parole, magari tutte pensavano un po cosi! Un bacio

    http://www.cultureandtrend.com/

    RispondiElimina
  32. Sento di essere stra d'accordo con i tuoi pensieri! :)

    The Annelicious

    RispondiElimina
  33. Un bel post,sentito. Mi piace la te che viene fuori dai post più introspettivi.
    Per tutto sai come la penso, prendere il meglio, stare qualche passo indietro per far largo ad ignoranti presuntuosi, avere sempre in mente chi non si vuole diventare. Mentre su chi diventare, abbiamo la vita dinnanzi per deciderlo...

    Il nostro è solo uno dei modi possibili di vivere la vita, di essere, persino di sognare...

    Un bacio da quassù. Al nord.... ;)))

    RispondiElimina
  34. Grazie per aver condiviso con noi i tuoi stati d'animo :) Un abbraccio!

    RispondiElimina
  35. Non è tutto oro quello che luccica, ma ad AltaRoma non luccica proprio nula...


    THE RED GIRL SMILE - fashion and beauty blog

    RispondiElimina
  36. posso citare ogni tua singola parola.
    hai più che ragione


    The Fashion Coffee

    RispondiElimina
  37. Diciamo che Altaroma è una cosa fine a se stessa. Ahimè devo concordare..

    THE FAP - The Fashion Artistic Picture

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...