giovedì 30 maggio 2013

Mi da' un mazzo di fiori freschi?

Se l'estate tarda ancora ad arrivare, possiamo sempre consolarci pensando alle distese fiorite che ci rallegreranno, tenendoci compagnia questa stagione.

I fiori, piccoli, discreti e dai colori pastello, dopo una pallida primavera saranno ancora protagonisti della stagione estiva 2013, ornando fronte e mani delle più romantiche, risalendo le nostre gambe e avvolgendo tutto quanto possa essere adornato di fiori.

Un trend dal gusto antico e dal sapore delicato.

Stampe a fiori 2013

Sarà un look gentile quello di chi sceglierà le stampa a fiori quest'anno. 
I capi indossati ci parleranno delle nostre nonne e sapranno un po' di lavanda e di cose buone.

Impossibile non lasciarsi inebriare da un mood così romanticamente vintage, neanche per celebrity come Michelle Williams, Monica Bellucci e Anna Wintour, che scelgono fiori grandi, ma delicati.


Tutti seguono il trend, nessuna casa di moda esclusa. Dalle proposte low cost di Mango, Stradivarius e Zara a quelle più preziose, meno romantiche e più decise di Balenciaga, Prada (che punta all'iperstilizzazione), Moschino, Versace e Gucci.

Balenciaga
Avrete così solo l'imbarazzo della scelta, tra negozietti vintage (io vi consiglio le stradine di Camden Passage se avete in programma un saltino a Londra) e i negozi più moderni che ci siano. Nessuno fa eccezione e tutti propongono fiori a profusione.

E allora, che il look sia ispirato agli anni '70 e ai figli dei fiori o agli anni '50 delle nostre nonne, non ci resta che scegliere lo stile che più ci si addice, pronte a invadere le strade di fiori e sorrisi.

Enjoy the flowers!



Grazia.it ci vuole...e se proprio ci vuole allora mi candido!

A volte mi sento una blogger per caso. 
A volte penso che mi abbia rivoluzionato (e salvato) la vita. 
Altre penso sia un lusso stratosferico. 
Altre ancora penso...che non avevo capito niente nella vita e che, considerato il fatto che io sia in vacanza, ma sia chiusa alle 7 del mattino in un piccolo cocoon dietro la hall di un albergo a scrivere di me, borbottando ogni due per tre con la reception perchè la connessione è troppo lenta per i miei gusti...alla fine penso...che questo non può che essere amore vero.

Per cui Grazia, senza giri di parole, tu ci vuoi, ma io ti voglio ancora di più!

Sono arrivata in scivolata, l'ultimo giorno utile per partecipare ad un contest.

Un po' perchè il mio blog è giovanissimo (1 marzo 2013), un po' perchè sentivo la sindrome dell'ultima arrivata che non ce la può fare.

E invece mai dire mai: quindi sono qui con tutta la mia passione e la mia voglia di regalare parole parole e ancora parole (e anche qualche immagine!).

Ecco Grazia, ora non mi resta che affidarmi a te (adesso mi sembra un po' di chiedere una grazia a Grazia...oh santo cielo...devo proprio andare a fare colazione!).

Dimenticavo, la rubrica che seguo di più e che consiglio a tutti è ITfashion nuovi talenti. Anche io, nel mio piccolo, cerco di arricchirla nella mia rubrica "Gli artisti (secondo me)".

Dare voce e poter essere amplificatore per chi ha talento, ma non ha i mezzi per poter mostrare al mondo cosa sa fare, credo sia uno dei regali più belli che si possa fare a chi nasce e vive per dar vita a un sogno.

Un sogno adesso appartiene anche a me, questo sogno. E allora ne approfitto per chiedere a tutti i lettori che capiteranno un po' per caso in questa pagina un piccolo voto qui.

Grazie di cuore a voi che mi leggete: la soddisfazione più grande.






martedì 28 maggio 2013

Costumi Estate 2013: ...non appena arriva ecco cosa scegliere!

Anche se l'estate quest'anno sembra proprio voglia fare la preziosa, meglio non farsi cogliere impreparati semmai dovesse bussare alla nostra porta all'improvviso.
E allora, visto che ogni anno in questa stagione, da brava accumulatrice seriale di costumi, inizio a raccogliere door to door tutti i cataloghi mare possibili e immaginabili per poter scegliere comodamente a casa e senza fretta, ho pensato che avrei potuto risparmiarvi questa fatica, a patto che vi fidiate della mia selezione!
Dunque, bando alle ciance, ecco cosa vi propone Le stanze della moda quest'anno:
Partiamo dai meno considerati: i costumi interi. Quelli di La Perla vi stupiranno per originalità e glamour.
Costumi interi 2013 La Perla
Ne promuovo ancora due, di generi diversi: per chi non vuole rinunciare all'effetto pizzo neanche a mare (presente!), eccovi una proposta in bianco di Philippe Matignon (Golden Point).
Per chi invece ha nostalgia degli anni passati e ha un'anima un po' retrò, vi propongo un romantico e castigato costume da pin up firmato Fables By Barrie (etsy.com)
Infine, per chi non ha avuto modo di vederlo su Facebook, riprendo e riporto una scoperta in rete che promuovo a pieni voti: un costume intero che non segni troppo le curve, ideale per chi non ha una piancia piattissima e non vuole stare tutto il tempo in spiaggia a tirarla dentro (che stress!!!). Lo trovate on line qui.
E adesso passiamo ai nostri amati bikini.
Vedrete la mia personale selezione di Parah, Verdissima, Twin-set, Silvian Heach ed una nuova piacevole e romanticissima scoperta: la collezione del brand emergente Pepita.
Costumi 2013 Bikini
Una seconda selezione per non dimenticare il ritorno alla vita alta anche per i costumi (ricordate che alza punto vita e fianchi e nasconde un po' di pancetta). Nella prina riga in alto un'altra scoperta della rete (lo trovate a 29.90 qui); gli altri due invece sono firmati Calzedonia.
Vi segnalo poi un altro brand emergente che sceglie colori delicati, ma linee decise (Bisbigli) e infine tre proposte romantiche firmate Golden Point.
Bikini 2013. Il ritorno alla vita alta.
Immancabile l'accessorio must della stagione: fasce di ogni tipo fra i capelli, un po' anni 50 e un po' hippy. Non avete che l'imbarazzo della scelta:
Fasce estate 2013. Fonte: weheartit
Adesso non disperiamo: summer is coming!!

lunedì 20 maggio 2013

Quel genio di Arfio. Un cappellaio matto sensibile al fashion

In un momento in cui basta un nonnulla per farci saltare la mosca al naso (per usare un eufemismo ed essere cortesi), a Roma è il caos per le elezioni del nuovo sindaco.

Tra promesse, foto coccolose accanto ad animali domestici, propositi e ripensamenti, scopro LUI.

Prima strabuzzo gli occhi, mi chiedo se sogno o son desta e mi infurio per le cose insensate che leggo, poi... mi illumino. 

Arfio che prende in giro Alfio è la trovata dell'anno, proprio quello che ci voleva. 

Rischiosa, forse rischiosissima, ma senza ombra di dubbio farà sì che io conservi un ricordo positivo di questo Marchini di cui avevo sentito poco parlare.

Inizio a seguirlo e a leggerlo quando ho voglia di sorridere un po' e sdrammatizzare. E vi assicuro: è ancora più coinvolgente di Crozza. E basta leggere. Non c'è bisogno di jingle, mimi e scenografie: le parole sono più che sufficienti.

Così ti ritrovi status di questo genere:


O quest'altro...fenomenale...


C'è chi arriva sulla pagina senza capire che Arfio non è Alfio (e si inalbera come ho fatto io inizialmente), ma quando capisci il gioco, non puoi non amare questo latin lover gentiluomo, complimentarti con chi c'è dietro e fingere che non abbia nessuna attinenza con quello vero.

Arfio... ti amo anche io un po'.

mercoledì 8 maggio 2013

Come vestirsi per un matrimonio. Missione: invitate impeccabili!

Inauguro questa nuova rubrica tenendo conto della stagione...quella dei matrimoni!!!
Visto che alcune di voi su Facebook iniziano a chiedermi qualche consiglio, sono più che felice di affrontare la "spinosa" questione con questo post.

Le regole in fondo sono poche e con una buona dose di buon gusto e di raffinatezza, a quasi tutto vi è un eccezione!

Innanzitutto è fondamentale conoscere l'orario della cerimonia poiché le regole del dress code da rispettare cambiano, e non poco. Iniziamo dai colori ammessi.

MATTINO

SI ai colori molto chiari e alle tinte pastello: un bel blu Tiffany, un giallo pesca o un rosa chiaro.

POMERIGGIO

I colori diventano un po' più scuri ed attenuati: SI al verde bosco, all'azzurro chiaro, alla carta da zucchero, al rosa antico. Privilegiate le tinte unite o le fantasie delicate. Coprispalle o stole leggere e tono su tono.

Come vestirsi per un matrimonio di giorno: la scelta dei colori giusti

Come vestirsi per un matrimonio di giorno: la scelta dei colori giusti

SERA

Dopo le 20 si può osare con colori più intensi e scuri come il blu notte, il rosso borgogna o il bordeaux. Solo in quest'orario è ammesso l'abito lungo.

Come vestirsi per un matrimonio di sera: la scelta dei colori giusti

Attenzione! MAI abito bianco (di esclusivo appannaggio della sposa) e mai nero. 
Banditi anche il rosso fuoco, il viola, le fantasie animalier e le paillettes.

Le lunghezze: attenzione di nuovo! Gli abiti devono arrivare sempre almeno alle ginocchia. 

Vietatissime le minigonne o i mini dress, insieme ai look eccessivamente aggressivi come le scollature profonde, o le super aderenze, più adatte a party in discoteca. 

Come vestirsi per un matrimonio: le mosse sbagliate

Infine passiamo agli accessori

MATTINO

SI alle borse a mano colorate, le borse a spalla o le baguette. SI alle décolleté, anche molto colorate. 
Gli accessori da indossare per un matrimonio matinèe

POMERIGGIO

Optate per le pochette formali, medio scure e scarpe open toe nei colori neutri.

Gli accessori da indossare per un matrimonio pomeridiano

SERA

Se le stavate aspettando, è questo il momento: SI ai sandalo gioiello, ed alle pochette luccicanti. Di sera si può osare con l'oro e l'argento, solo negli accessori però.

Gli accessori da indossare per un matrimonio di sera

Cautela e parsimonia nello sfoggio di gioielli e attenzione alle calze: il galateo le vorrebbe sempre, ma ormai neanche le spose che optano per un open toe le indossano più; l'effetto poi non è neanche dei migliori. 
Ma se indossate una décolleté, le calze sono d'obbligo.

Dubbi sul cappello? Anche qui il galateo vorrebbe che venisse indossato dalle invitate solo se sceglie di portarlo la madre dello sposo, ma è una regola di massima. 
Se il matrimonio si svolge durante la mattina, lo si sceglie di qualità e si è disposti a tenerlo in testa fino alla fine della cerimonia...allora ve lo potete concedere! È sicuramente un accessorio glamour!

Se però volete osare con un cappello, ma vi sembra comunque eccessivo, personalmente vi consiglio gli headwear scoperti a Londra di cui ho scritto qui! Andate a dare un'occhiata e scegliere il vostro!

Se siete i testimoni le regole sono sempre le stesse, ma visto che sarete un po' più in vista degli altri non strafate, al contrario: sobrietà, discrezione ed eleganza e non sbaglierete mai!






Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...