giovedì 6 marzo 2014

Come vestirsi anni '80 (e Project Runway Italia fa le sue proposte...)

Gli anni '80 non possono essere definiti come anni in cui la moda ti faceva sentire elegante e di classe. Non è un caso se il decennio viene denominato kitsch

La moda anni '80 puntava sugli eccessi: nessuno poteva passare troppo inosservato, ma pochi venivano davvero valorizzati. 

C'erano i pantacollant (che oggi si sono trasformati in leggings), i jeans a vita alta e stretti alla caviglia (toh! Sono tornati anche quelli!), i risvolti, le scarpe da ginnastica Superga e persino i calzini bianchi corti (questi, fortunatamente, non sono stati ancora ripresi...).

Il corpo doveva essere esaltato: c'era la moda del body building, dell'aerobica e del corpo scolpito; ecco perché chi non ce l'aveva ricorreva volentieri alle grandi spalline (finte), che aiutavano a creare le forme desiderate, e ai tailleur che sembravano riprodurre quasi una sorta di armatura (in questi anni arrivano le proposte rivoluzionarie delle giacche dal taglio maschile di Armani).

Abbondano i colori fluo, il trucco accentuato, i capelli cotonati, i grandi fiocchi in testa, pizzi, tulle e collane over size. Ancora, scaldamuscoli e occhiali da sole a specchio colorati. Tutto ciò, probabilmente, anche per contrastare il severo codice d’abbigliamento che si richiedeva di rispettare a scuola in quegli anni.



Madonna è sicuramente una delle artefici della moda anni '80, il suo stile è stato copiato in tutto il mondo e quando si pensa ad una festa a tema, capita spesso di "travestirsi" emulando proprio il look della rockstar americana.




Ieri, 5 marzo 2014, è andata in onda la seconda puntata di Project Runway Italia e ai concorrenti è stato chiesto di riprendere proprio gli anni '80, creando outfit che fossero innovativi e adatti ai giorni d'oggi.
Ottimo spunto, dopo aver ripassato il decennio, per giudicare qualche look proposto e pensare a qualcosa di simile qualora abbiate voglia di vestirvi anni '80 nella vita o per una festa a tema!

Project Runway Italia: gli anni '80  - Seconda puntata
Let's start!

L'outfit proposto da Rocco Adriano Galluccio fa sicuramente riferimento al trend dell'aerobica e utilizza stampe e colori (fluo) più che azzeccati. Il costume/body ha un tocco moderno, ma poco portabile (forse anche per una festa in maschera). L'idea di riprodurre Barbie palestra, però, ci piace e mette allegria.

Abito seconda puntata Project Runway Italia Rocco Adriano Galluccio
Elena Pignata, vincitrice della puntata, sceglie il giallo fluo e il nero, realizzando un piumino lungo portabilissimo, moderno e trasformabile: l'oufit ricorda gli anni '80 solo quando il volume del piumino viene raccolto nella parte superiore. Geniale!

Abito seconda puntata Project Runway Italia Elena Pignata
Marco Taranto, tenta di creare spalline "spaziali", ma esagera creando un cappotto poco portabile e decisamente complicato. I colori del tubino non sono quelli del decennio analizzato, ma Marco racconta di essersi ispirato ai libri dimenticati e archiviati di quegli anni e noi apprezziamo (comunque) la creatività, perché l'abito è davvero bello.

Abito seconda puntata Project Runway Italia Marco Taranto
Ricapitolando, se non volete farvi cogliere impreparati dal decennio, non dimenticate: 
  • minigonne aderenti,  jeans a vita alta, camicioni, camicie, gilet, spalline grandi o a palloncino, giacche squadrate con le maniche rimboccate;
  • denim, pelle, pizzo e tulle, tessuti brillanti, lucidi e colori molto accesi;
  • calze e pantaloni elasticizzati molto attillati; 
  • nastri e grandi fiocchi; orecchini grandi e colorati, collane maxi e in grande quantità;
  • scarpe da tennis (vedi il film "Flash dance");
  • capelli lunghi e voluminosi, quasi cotonati, con grandi frange e trucco eccessivo.

Chi di voi ha seguito la puntata e ha da segnalare look da ricopiare ancora più in e look proprio da non riprodurre e quindi assolutamente out? Ecco tutte le altre proposte!





6 commenti :

  1. Il look numero 7 forse non è molto anni '80, ma è di Salvo che non delude... che classe!!!

    RispondiElimina
  2. 2 e 4 è obbrobriosi... ma cos'è quella specie di cappello?? Elena top! Fabio

    RispondiElimina
  3. Il tema non era semplicemente anni 80, ma era quello di reinterpretare in maniera INNOVATIVA gli anni 80. In tal senso quindi sono 3 gli outfit più innovativi secondo me: #2 (Milan), quello di Marco e #4 (Matteo), anche se tutti e tre avevano poco di anni 80. Però, l'outfit di Milan aveva problemi sartoriali, che durante la puntata si sono visti, mentre quello di Matteo non aveva molto senso, spigoloso e un copricapo inutile buttato lì per fare scena.

    L'unico che ha creato davvero un capo innovativo secondo me è stato Marco, con quella sorta di giacca-cappotto, in cui ha giocato con quei volumi che poi la stessa giuria ha detto che avrebbe voluto vedere nella prova! E' stato (ingiustamente) criticato dalla giuria che preferiva il vestito sotto, che in definitiva non aveva niente di innovativo. Era un bel vestito ma assolutamente "normale".

    Elena alla fine ha vinto non per l'outfit completo, ma per la trasformabilità del suo cappotto che diventava cappotto. Un'idea davvero buona, mi è piaciuta, però ho trovato incoerente apprezzare quello e disprezzare ciò che ha fatto Marco. La giuria in questo non ha avuto le idee molto chiare.

    Se invece non guardiamo al lato innovativo, e guardiamo al solo lato "anni 80", sinceramente credo che l'outfit di Giorgia (#6) fosse il più anni 80 di tutti, ben fatto, ben curato, insieme anche a quello di Debora (#3) soprattutto per la giacca di pelle con le frange.

    Guy Overboard | Fashion Bear

    RispondiElimina
  4. Personalmente voto per Rocco.
    anche se non gli anni 80 erano altro..
    vieni a trovarci su welovefashion.

    RispondiElimina
  5. E' stata una bella puntata, erano più di uno i miei favoriti! :D

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...