domenica 29 marzo 2015

Hair Sfida all'ultimo taglio, il talent inglese per parrucchieri amatoriali sbarca in Italia

Se Clio e Mikeligna latitano su Real Time e sentite la mancanza di nuovi talent sulla bellezza, sappiate che l'attesa è finita: va in onda da stasera 29 marzo alle 21.10  Hair - Sfida all'ultimo taglio, il talent per parrucchieri alla ricerca del miglior hair stylist amatoriale d’Italia. 

Adattamento del format inglese della BBC di grande successo, il programma è stato affidato al conduttore di Pechino Express che passa così da Rai2 a Real Time: Costantino Della Gherardesca. Ironico, neofita del settore, ma proprio per questo davvero divertente!

Costantino Della Gherardesca - conduttore di Hair su Real Time
Nove i concorrenti in gara provenienti da tutta Italia, pronti a ricevere impietosi giudizi da due autorità assolute nel campo dei capelli: Charity Cheah, l'imperatrice dell'hair styling, co-fondatrice di Tony&Guy, e Adalberto Vanoni, "il Michelangelo dei capelli", direttore artistico dell'Accademia Aldo Coppola. 

I giudici di conduttore di Hair su Real Time
Ogni settimana i nove concorrenti si misureranno con tagli, colori e acconciature. Sei le puntate e tre le prove per ogni puntata in onda ogni domenica: quella creativa, quella tecnica e la prova show.

Hair su Real Time
I due giudici dovranno eliminare un concorrente a puntata, mentre tra quelli rimasti uno sarà decretato migliore.

Al vincitore finale un contratto di lavoro presso Tony&Guy e il titolo di miglior parrucchiere amatoriale di Italia.

Forbici, lacca e phon le loro armi: chi sarà il migliore? 


lunedì 23 marzo 2015

Cosmoprof 2015 e le 10 migliori novità

È terminata da poche ore la 48esima edizione del Cosmoprof Worldwide 2015, fiera dedicata al mondo della bellezza, centro di tendenze e di informazioni sul mondo globale della Cosmesi.

Un privilegio poter prendere parte a una delle tre beauty week internazionali (nel mondo sono solo tre: Bologna, Las Vegas e Hong Kong). 248.000 i visitatori tra appassionati, giornalisti, blogger, parrucchieri, estetisti e truccatori che hanno invaso in questi giorni i padiglioni labirintici di Bologna Fiere, perdendosi tra le ultime novità del settore.

L'ho fatto anche io (mi sono letteralmente persa!), ma ho fatto in tempo a osservare, testate e stilare la mia personale classifica delle 10 novità rilevanti di quest'anno!

1) Una spazzola magica: si chiama The Twirler e la sua particolare forma a sfera promette volume, onde o grandi ricci in base alla modalità di utilizzo.


2) Extension alle ciglia: in fiera per 50€, su prenotazione, potevano applicartele, ma la seduta è lunga e stancante (bisogna stare a occhi chiusi finché non terminano di incollarti 40/60 peletti a occhio). Molto più veloce il Lash Extender della Phitofarma: impalpabili fibre che rimangono "impigliate" tra le nostre ciglia applicando due tipi di mascara differenti per un effetto davvero allungante.


3) L'Oreal e la sua lodevole attenzione ai giovani talenti, al digitale e al futuro dei saloni: un contest speciale per i parrucchieri under 30 in collaborazione con Vogue Italia (tra i premi la partecipazione al primo master di Hairdesign in collaborazione con IAAD di Torino) e la presentazione del prototipo del salone del futuro. Nato da un accordo L'Oreal con Samsung avrà, tra le altre cose, vetrine hi-tech dotate di lettore Qr code che attiva i cellulari delle donne interessate interagendo con loro e uno specchio (selfie mirror) che, prima e dopo i trattamenti, immortalerà la cliente regalandole scatti speciali condivisibili sui social (vedi foto sotto).


4) Distributore di smalti Essence: fila chilometrica per prenderne uno in omaggio. Accanto a quelli delle bibite, lo ritroveremo nelle stazioni e in giro per la città per salvarci dallo smalto scheggiato??

Fonte: Pagina fan Facebook Essence Italia
5) Le extension Balmain: sono stata "rapita" per provarle in prima persona. Leggerissime e appese letteralmente a un filo di nylon trasparente. Vi mostrerò presto dove comprarle e come applicarle. Assolutamente rivoluzionarie.



6) Brush Phone: la spazzola che strizza l'occhio alla cover Barbie Moschino. Una spazzola vera e proprio che incorpora l'iphone e facilita (per via del manico) la possibilità di scattare selfie. Costa solo 20 dollari e promette di non farci avere più problemi quando dobbiamo ritrovare lo smarphone disperso in borsetta (ci crediamo!).



7) Belen che fa impazzire le folle giunte in fiera anche per lei e che oltre a essere testimonial di Cotril (marchio di prodotti per capelli), ha acquistato il 49% della suddetta società. Belen non si ferma mai e investe nel beauty (ha in progetto di aprire molti saloni in Italia) e nella ristorazione, con Joe Bastianich e Petit Bistrò di Milano. Ne sentiremo sicuramente parlare.

Fonte: Pagina fan Facebook Belen Rodriguez
8)  Color Tong di Color Rub: pratici gessetti colorati (avete mai sentito parlare di hair chalk?) da applicare per colorare i tuoi capelli solo quando vuoi tu!



9) Spray Tattoo: dopo i trasferelli, i tatuaggi sono sempre meno permanenti e diventano spray. Li realizzi in completa autonomia grazie a pratici stencil e ad un comodo spray a scelta (bianco, oro, argento, marrone). Per info: spray-tattoo.com


10) Le parrucche colorate: talmente contagiose e divertenti da non poter non acquistarne subito una e indossarla di ritorno da Bologna (per la gioia di tutti i passeggeri che mai crederanno che io e Barbara Molinario siamo - anche - mamme e giornaliste).





Gioielli Ottaviani 2015: quando a vestirti sono loro

Saluto l'inverno così, indossando per l'ultima volta un caldo cappotto color neve e interpretando i gioielli Ottaviani a modo mio.

La stagione scorsa li avevo indossati senza sentire la necessità di pensare all'abito; questa volta ho optato per un tubino nero semplice, sempre convinta che i bijoux Ottaviani siano talmente esplosivi (è proprio il caso della prima collana) da non necessitare di molto altro per completare il proprio look.


Delicati come gli orecchini, gioiosi come il bracciale...


... preziosi come stoffa pregiata per una collana che sembra un colletto...



... perfetti quando un abito o una t-shirt non hanno sufficiente "sapore". Questa la magia che compiono i gioielli Ottaviani: semplicemente ti vestono.

E per la stagione calda penso già ai miei preferiti e inizio a selezionarli... che ne dite? 


Thanks to:

Make up e Hair Style: Grazia Riccioli e Marco Gentile
Photographer: Federica Paola Muscella



mercoledì 18 marzo 2015

Condé Nast Italia dice sì ai blogger ma la Germania non ci sta

Mentre Condé Nast Italia sembra aprirsi al mondo dei blogger tanto da sceglierne 200 come beauty reporter per la nuova piattaforma di glamour.it, Condé Nast Germania si chiude a riccio chiedendo formalmente al blog Fashion Copious  di non pubblicare più all'interno dei suoi post copertine e redazionali di proprietà di Vogue Germania

Fonte: Pambianco news

Il blog in questione ha proprio una sezione dedicata alle copertine dei magazine più importanti, così come alle campagne e agli editoriali moda. Nonostante segua la netiquette consigliata (citare stylist, fotografi, art director, modelle e chiunque altro abbia partecipato allo shooting), Vogue Germania non sembra aver apprezzato. Ha così inviato a John Haro, autore del blog, una lettera formale che lo intimava a cessare le pubblicazioni senza autorizzazioni.

Il motivo principale? I lettori del blog potrebbero non comprare più la rivista trovandosela "svelata" sul suo blog.

Screenshot Blog Fashion Copious

Il blogger ha deciso di pubblicare la lettera ricevuta chiedendo a tutti i suoi lettori cosa pensassero in merito e chiedendo a tutti quanto sia giusto censurare il suo lavoro di diffusione e condivisione ai giorni d'oggi.

Lettera di Condé Nast Germania a John Haro


I commenti non sono tardati ad arrivare. John ha tentato di riassumerli all'interno di un nuovo post dove la conclusione sembra essere il totale apprezzamento da parte dei lettori con frasi del tipo "sei tu che mi incuriosisci e mi spingi a comprare la rivista ricordandomi che è uscito il nuovo numero" o "se non ci fossi tu non saprei mai cosa mette in copertina Vogue Germania leggendoti da un altro paese" e via dicendo. 
John ribadisce il suo sbigottimento in relazione al fatto che tutte le altre riviste e i brand siano ben contenti di poter viaggiare sul web anche grazie al lavoro come il suo e che non si tratta certo di appropriazione indebita di materiale. 

Inoltre, consultando la legge pare che in Germania sia possibile utilizzare materiali del genere a scopi di recensione e critica; senza contare il fatto che le loro copertine, come le loro fotografie viaggiano lo stesso e Pinterest (tanto per citarne uno) è talmente pieno di loro foto che non  basterebbero tutti gli avvocati del mondo ad arrestare la condivisione social.

La questione è estremamente delicata e io sono davvero curiosa di sapere dai direttori dei magazine o dai fotografi autori di scatti condivisi e ricondivisi se sono favorevoli o contrari agli "usi" dei blogger.

E voi blogger che ne pensate? Utilizzate delle accortezze quando prendete foto che non vi appartengono? Le leggi sono sufficientemente chiare in merito?


martedì 17 marzo 2015

Borse Braccialini, nuova collezione Primavera Estate 2015

Le nuove borse braccialini per la primavera/estate 2015 ti faranno davvero venire voglia di mettere una coroncina di fiori in testa e passeggiare leggera per le strade della tua città!

Questa la sensazione che ho avuto partecipando alla presentazione della nuova collezione firmata Braccialinia Roma. Il noto marchio tutto italiano, leader nella produzione di borse dal design ricercato e dai "temi" originali e divertenti, questa volta sceglie di parlare alle donne piene di vita e di colore, originali e creative, che amano osare, ma amano farlo con stile.

In quante si ritrovano nella descrizione appena fatta? Io sicuramente, ed è per questo che la mia scelta non poteva che ricadere su un tema floreale.


Borsa Braccialini - Mod. Santorini

La collezione non è certo tutta pink, ma un’esplosione di colori accesi, fantasie fiorite e lavorazioni pregiate e preziose: dalla pelle traforata e decorata da strisce a contrasto, alle stampe pitone tridimensionali, dalle stampe cocco con manici di metallo a forma di rosa ai geometrici patchwork.

Quello che colpisce particolarmente della campagna è senz'altro il look della donna braccialini: make up anni '60 a contrasto con nails ultra moderne bicolor, talmente strepitose da poter lanciare una nuova tendenza!

Borse Braccialini 2015 - Mod. Mosaico
Borse Braccialini 2015 - Mod. Ischia

Borse Braccialini 2015 - Mod. Fontana
Riguardo ai famosi "temi" con cui ogni anno Braccialini ama sorprenderci e che come sempre ispirano l’intera collezione, questa stagione propone una preziosa fontana di maiolica (foto sopra); un carretto da giardiniere, in cuoio, colmo di fiori che ho avuto modo di toccare con mano... 

Borse Braccialini 2015 - Mod. Carretto


... e un cancello incantato, sulle cui inferriate si arrampicano tralci di edera e delicate roselline... ed è subito meravigliosa primavera!
Borse Braccialini 2015 - Mod. Cancello

Ancora una volta Braccialini si distingue creando borse desiderabili, ma mai uguali a se stesse o a qualcos'altro. Cosa desiderare di più da una borsa se non la sua quasi unicità? 

Fatemi sapere qual'è la vostra preferita!


Thanks to Marco Gentile for my hairstyle and makeup



mercoledì 11 marzo 2015

Borse Chanel Autunno Inverno 2015: tutte le nuove proposte

Per la prossima stagione autunno/inverno 2015-16 Karl Lagerfeld non ha dubbi: Chanel ritorna alle origini come non mai riproponendo grandi classici (come le scarpe e i tailleur) accanto ad accessori spiritosi, ma semplici e funzionali, come la sciarpa in lana che all'occorrenza diventa zaino.

È sulle borse Chanel che ci concentriamo in questo articolo, quelle che voi amate e di cui mi chiedete spesso.

Quest'anno l'appuntamento parigino era all'interno del Grand Palais, trasformato per l'occasione in una brasserie, classico ritrovo francese per pranzi, cene e caffè.


E tra bellissimi camerieri e modelle intente a sorseggiare una tazza di caffè con aria chic e un po' snob, ritroviamo i nuovi accessori Chanel tanto amati. Vediamoli nel dettaglio.

Le borse sono trapuntate e morbide come i piumini. Mai eccessivamente grandi, ripropongono borsellini di altri tempi.


Anche le forme più gettonate vengono rivisitate e abbinate perfettamente all'abito.


Non mancano le proposte più originali come la borsetta fatta con due piatti di porcellana logati dalla doppia C.


Ecco la sciarpa di maglia che all'occorrenza diventa zaino per portarsi dietro il giornale.


Gli accessori sono sempre classici e preziosi: anche le spille diventano gioiello.


In testa i capelli appuntati alla buona in uno chignon, fermati da una fascia nera sulla fronte e fermaglio logato. Ai piedi un unico modello di scarpe, le classiche chanel tortora con punta blu, tacco comodo (5), calcagno a nudo e cinturino. Non proprio desiderabili, ma forse proprio per questo faranno moda (in contro tendenza).



Che ne dite?

martedì 10 marzo 2015

Il cerchio, capo universale di Sabrina Attiani

Ho scoperto la designer Sabrina Attiani e il suo capo di punta - il cerchio - esattamente un anno fa, all'interno dello store MAD Zone e non ho potuto fare a meno di innamorarmi di un capo così semplice eppure così originale e versatile. 

Un soprabito, valida alternativa al cappotto, che ti veste, ti avvolge, ti protegge e che ti rende diversa come e quando vuoi tu. 

Un cerchio, perfetto, che sembra avere quasi proprietà magiche viste le innumerevoli versioni che riesce a dare di sé. 

Elegante e allo stesso tempo funzionale, perché si indossa in infiniti modi e veste ogni taglia. I materiali sono pregiati (ma ecologici) e disponibili per ogni stagione (c'è anche quello di spugna che fa da telo mare e copricostume insieme!). 
Estremamente pratico, se pensiamo anche al poco spazio che occuperebbe in valigia. 

Io ho avuto modo di indossarlo un anno fa, durante la Milano Fashion week, in vernice nera e bordo bianco. 


Ma quest'anno mi sono innamorata del montone in eco-pelliccia e il desiderio di realizzare uno shooting speciale per dargli risalto è venuto da sé.







Io l'ho interpretato in tre modi diversi, ma avrei potuto giocare ancora e ancora... fino a 18!


Che dite? C'è da innamorarsi di questo capo magico?

Cerchio di Sabrina Attiani
Scarpe Aldo shoes
Coroncina in filigrana Accessorize

Make up  e Hairstyle Marco Gentile




venerdì 6 marzo 2015

Milano Fashion Week e John Richmond AW 2015: vi racconto il dietro le quinte

Se per molti il sogno è quello di presenziare a una sfilata importante come quella di John Richmond durante la settimana della moda di Milano, vi assicuro che vivere il backstage della suddetta sfilata, è ancora meglio. Perché è intimo e allo stesso tempo caotico e festoso.

backstage-john-richmond-AW-2015-16
Backstage John Richmond - Collezione AW 15/16 - MFW
È un po' come sbirciare dal buco della serratura e ritrovare tutti gli artefici che contribuiscono al successo della sfilata: dalle giovanissime e - non ci crederete - rilassatissime modelle, intente a fare uno spuntino e controllare lo smartphone, allo stilista che rilascia intervista dopo intervista rispondendo pazientemente a domande spesso sempre uguali; dalle briose sarte addette al rammendo e allo stiraggio, ai truccatori e parrucchieri, fino a ritrovare l'ideatore del look pensato per il mood della sfilata che, in questo caso, era niente meno che Monica Coppola in persona.


Mentre la guardo intenta a mostrare le linee guida al suo team, è lei stessa che inizia a raccontarmi, ancora prima che io chieda: "Vedi, stavolta lui mi aveva chiesto una donna gotica, ma un po' glam - sai che lui è sempre molto rock 'n' roll... - e allora io ho cercato di regalargli una donna un po' più femminile. Quindi gli ho dato lucidità e volume davanti a rappresentare il gotico e poi ho scelto di stringere tutto in una treccia chiusa, donandogli rotondità. La treccia è sul lato sinistro volutamente, perché c'è il cuore. Poi se si capisce bene, chi non lo capisce... pazienza! ".

backstage-john-richmond-AW-2015-16
Monica Coppola nel backstage di John Richmond - Collezione AW 15/16 - MFW
E mentre il team Coppola lavora, gli addetti preparano il buffet che succederà la sfilata. "Guardare, ma non toccare"...

backstage-john-richmond-AW-2015-16

backstage-john-richmond-AW-2015-16

Mi sposto e trovo mani esperte dare gli ultimi ritocchi al make up: il trucco è intenso, la pelle chiarissima, a contrasto con labbra porpora e smockey eyes total black. Le sopracciglia naturali, ma definite. Perfette.

backstage-john-richmond-AW-2015-16

backstage-john-richmond-AW-2015-16

backstage-john-richmond-AW-2015-16

backstage-john-richmond-AW-2015-16

backstage-john-richmond-AW-2015-16

backstage-john-richmond-AW-2015-16
Make up John Richmond - Collezione AW 15/16 - MFW
E mentre le modelle fanno un'ultima prova in passerella prima di essere vestite, la fotografa Federica Paola Muscella ci regala questi magnifici scatti.

Davvero prezioso essere lì insieme al team L'oreal Italia. Che il look proposto diventi uno dei trend per la prossima stagione? Ancora presto per dirlo, ma sono pronta a scommetterci!




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...