giovedì 11 febbraio 2016

Lo stilista di Deborah Iurato rinnega la collaborazione con lei: ai voti anche lui

Deborah Iurato è stata criticata per la scelta del suo outfit durante la prima serata di Sanremo, da me in primis, non lo nego.


Ho anche affermato che è la canzone che mi è piaciuta di più durante la prima serata ed è quello che dovrebbe contare più di ogni altra cosa.

Pare, però, che il giudizio negativo sul suo look sia stato talmente unanime che lo stesso stilista che aveva scelto di vestirla - Francesco Paolo Salerno - abbia deciso di dissociarsi e interrompere la collaborazione intrapresa con una lettera ufficiale a Vanity Fair.


Francesco Paolo Salerno veste da qualche anno showgirl come Ilary Blasi e Belen durante le trasmissioni televisive che conducono, così come Anna Tatangelo lo scorso anno a Sanremo. Naturalmente ne ha sempre solo tratto giovamento.

Ma rinnegare la scelta di un'artista solo perché evidentemente poco attento (lui o il suo staff) a seguire cosa avrebbe indossato (dopo aver realizzato dei bozzetti appositamente per la sua partecipazione sanremese) è davvero di cattivo gusto. Per non parlare di come possa essersi sentita Deborah Iurato.

Non sarebbe stato meglio provare a rifarsi con un altro look o comunicare un po' di più con lo stylist di Deborah? Mi sembra un po' assurdo riuscire a conquistare un palco così importante e poi affermare di non aver avuto il tempo (!!!)  - perché a Los Angeles  - di verificare che la scelta dello stylist fosse in linea con il suo gusto.

Se dovessero ritirarsi tutti gli stilisti criticati si dovrebbero ritirare praticamente tutti. Avrebbe potuto approfittarne per riscattarsi, senza scappare. Non tutte hanno la taglia di Belen e riuscire a vestire bene una taglia normale poteva rappresentare una bella sfida, come fece Daniele Carlotta con Arisa.

Quindi oggi il mio pollice in giù va a Francesco Paolo Salerno. Non approvo.


4 commenti :

  1. ma che ne sai? magari si sono sentiti e lei gli ha fatto una di quelle sparate di cazzo che non raramente si sentono.
    mi sembra tu prenda posizione senza conoscere i fatti..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bè, Alessandro, sono in sala stampa e ho riportato un'intervista rilasciata a Vanity Fair dopo aver letto il suo stesso status su Facebook. Non ho inventato nulla, tanto meno ipotizzato scaramucce, come fai tu. Sono stati realizzati dei bozzetti in anteprima per lei, segno che lo stilista fosse a stretto contatto con lei. Poi si è perso... e non trovo carino (opinione mia) l'interruzione per una defaillance. Se dovessero ritirarsi tutti gli stilisti criticati si dovrebbero ritirare praticamente tutti. Dico solo che poteva approfittarne per riscattarsi senza scappare. Non tutte hanno la taglia di Belen e riuscire a vestire bene una taglia normale poteva rappresentare una bella sfida, come fece Daniele Carlotta con Arisa.

      Elimina
  2. Pessima caduta di stile da parte di Francesco Paolo Salerno. Non ci sono altre parole!
    LuluCuomo

    RispondiElimina
  3. La trovo una cosa che e' inccomentabile, al punto che mi dispiace immensamente per la povera Deborah, questo si aggiunge anche il fatto che sono certa non avrebbe avuto questo stesso trattamento se avesse avuto un nome più' affermato. Questo e' sempre perch' non si pensa minimamente a sostenere i giovani. E POI LA GIUSTIFICAZIONE DELLO STILISTA "SONO STATI INVIATI DEI VESTITI RANDOM" NON STA IN PIEDI PER NESSUNA RAGIONE, LO STYLIST SI OCCUPA DI COORDINARE L'INSIEME, TU PER PRIMO STILISTA DEVI FARE IL TUO LAVORO E MANDARE DEGLI ABITI CHE PENSI CHE VALORIZZINO LA CANTANTE... CHE VERGOGNA... e ci aggiungo anche che 3 giorni fa ha pubblicato i bozzetti PENSATI PER LEI

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...