to top

Il mio augurio per il 2019: un corso di burlesque

burlesque

È difficile iniziare a scrivere questo post, difficile quanto mettersi a nudo disarmata.

Ma se deve avere un senso tutta questa presenza on line, credo che sia proprio questo uno dei motivi per cui esiste (e persiste) il mio blog: per condividere esperienze leggere e profonde, che si alternino come una danza, un’altalena non sempre bilanciata.

Perché alla fine questa sono proprio io: leggera e profonda. Lotto contro ogni tipo di “pesantezza” (perché non giova a nessuno) e coltivo la mia profondità in un giardino nascosto, per pochi.

A volte in questo giardino si apre un varco, proprio come adesso, che scrivo per tutti, per raccontare una parte di me che mi auguro possa essere di ispirazione per qualcuno.

Ma qual è la storia?

Mesi fa mi sono iscritta a un corso di Burlesque.

I più superficiali potrebbero pensare che si tratti di spogliarello.

I più profondi capiranno che non è niente di tutto ciò e si fermeranno a leggera la mia storia.

Ho deciso di farlo perché altre donne mi hanno raccontato le loro scoperte e mi hanno ispirata: mi hanno fatto pensare che in quel piccolo teatro retrò avrei scoperto un’altra parte di me.

Donne adulte. Fragili, spesso ferite e indurite, ma al contempo fortissime e pronte ad accogliere il nuovo e riscoprirsi.

Non tutte riescono ad arrivare fino in fondo.

Non tutte riescono ad andare oltre i difetti del proprio corpo, o a smettere di guardare i corpi delle altre e giudicarle. Non tutte riescono a lasciar andare la femmina ancestrale che appartiene a tutte noi. Ma il percorso che intraprendi è proprio questo.

burlesque

Ph Claudia Frijio presso La Bottega degli Artisti – Roma

Impari a camminare innanzitutto. Di nuovo.

A correggere testa e portamento, ma soprattutto a capire perché le tue gambe hanno un incedere sgraziato, o la tua testa è sempre troppo bassa e sembra voler dire: «Non guardatemi troppo, non permettetevi», o la tua schiena è tutta curva e richiusa in se stessa, come se fosse arresa o sulla difensiva.

Quando comprendi il perché del tuo incedere e vieni re-impostata e senti lo stupore delle persone che hanno assistito al tuo prima e dopo, lì scatta già qualcosa: capisci come vorresti stare al mondo, cosa vorresti comunicare veramente, con il tuo corpo prima e con i tuoi occhi dopo.

Se dovessi dire qual è lo scopo ultimo del Burlesque, vi direi che è quello di imparare a raccontare storie senza l’uso della parola.

Questa è stata proprio la mia motivazione: io che privilegio sempre la parola scritta o magari cantata per dire qualcosa a qualcuno, sentivo il bisogno di imparare a fare altro, imparare a fare quello che mi viene meno naturale, ma che in fondo mi apparteneva, solo che in qualche modo non volevo uscisse fuori. Mi spaventava.

Io che sono così tanto rosa, volevo scoprire anche altre sfumature della mia personalità.

Le ho scoperte stranamente quasi subito. Quando ho portato la mia nuova camminata fuori da quel teatro e ho osservato le reazioni degli altri e le mie, quando ho iniziato a vedere una compagna di burlesque in intimo rosa e trovarla stucchevole.

Le mie compagne di viaggio ed io abbiamo imparato l’arte di togliere una vestaglia o una calza con una lentezza estenuante ma bellissima.

Abbiamo imparato a volteggiare con un boa, scoperto la storia del corsetto (e dei miracoli che fa uno di quelli veri, confezionati a mano appositamente per te), abbiamo provato a sentirci dive e anche anti-dive. Abbiamo riscoperto le pin up degli anni ’50 che mi affascinano da sempre. Abbiamo iniziato a comprare intimo pregiato come se non ci fosse un domani.

Burlesque

Ph Claudia Frijio presso La Bottega degli Artisti – Roma

Abbiamo imparato a essere donne in un altro modo, quello di una volta che oggi quasi non riconosciamo più come possibile, ma che invece può essere ri-scoperto e adattato alla nostra personalità e mostrato fuori di noi a piccole o grandi dosi, come una danza, un’altalena, quella di cui vi parlavo all’inizio.

Mi piacerebbe raccontare le testimonianze di altre donne che mi hanno fatto il dono, se pur fossi una sconosciuta, di raccontarmi la loro storie e le loro profondissime motivazioni, ma non posso naturalmente.

Spero che la mia sia sufficiente per spingervi a fare qualcosa di nuovo quest’anno. Solo per voi, per scrivere un altro pezzo della vostra di storia.

P.s. Le lezioni si svolgono in intimo e tacchi, una figata stratosferica!

P.p.s. Non in tutte le scuole potete sperimentare quello che vi ho raccontato, la mia è speciale, ve lo assicuro e si chiama La Bottega Degli Artisti.

Buon 2019♥

 

Ida

  • Rosalia

    A questo punto mi sa che mi serve proprio questo corso!

    6 gennaio 2019 at 20:43 Rispondi
  • Francesca G.

    Un bellissimo e coraggioso racconto Ida. Grazie per averlo condiviso con noi

    6 gennaio 2019 at 20:44 Rispondi
  • Stefania

    Conosco il burlesque superficialmente, ma ho sempre pensato che fosse un modo per evidenziare non solo il corpo ma anche la personalità di una donna… Grazie Ida per aver fatto chiarezza ma soprattutto, per averci rese partecipi di questo spaccato così intimo di te

    6 gennaio 2019 at 22:43 Rispondi
  • Francesca Maria Battilana

    Se ti può aiutare a trovare alter sfumature del tuo carattere, ben venga allora!

    15 gennaio 2019 at 10:30 Rispondi
  • coolclosets

    sarebbe davvero molto interessante provare ad intraprenderlo
    grazie per il consiglio

    15 gennaio 2019 at 15:10 Rispondi
  • Francesca Maria Matteucci

    e’ proprio vero quello che dici .. non sempre si riesce a tirare fuori tutte le parti del nostro intimo .. di sicuro una pratica come questa ci aiuta ad esercitare questa dote ..

    15 gennaio 2019 at 15:47 Rispondi
  • Esmeralda

    Bisogna avere il coraggio di buttarsi nella vita! Soprattutto per queste esperienze divertenti ma non solo…

    15 gennaio 2019 at 21:05 Rispondi
  • ilmondodichri

    buon anno Gaia, spero sia ricco di belle novità

    16 gennaio 2019 at 15:36 Rispondi
  • Donatella - Discovering Trend

    Con questo articolo mi hai davvero aperto un mondo e confermato quello che ho sempre pensato! Anche se in effetti non avevo mai cosiderato l’ipotesi di iniziare un corso di questo tipo! Ottima scelta :))

    16 gennaio 2019 at 19:46 Rispondi
  • Zelda

    Il burlesque è un mondo interessante, risalta quegli aspetti di donna che mai ti sogni di avere!

    17 gennaio 2019 at 7:05 Rispondi

Leave a Comment