to top

Come vestirsi bene: 5 regole per non sbagliare

Come vestirsi bene: se stavate cercando risposta a questa domanda, qui troverete 5 regole per non sbagliare mai, senza dover andare per forza a comprare qualcosa di nuovo. A volte, quello che serve si trova già nel nostro armadio. Scoprite perché.

Sarà la sveglia che anche stavolta non ha suonato, o quel film ieri sera a
cui proprio non potevamo rinunciare, ma finisce che al mattino andiamo sempre di
corsa ma, anche se ogni semaforo rosso è l’occasione perfetta per sistemare il
rossetto, scegliere l’outfit adatto alla giornata e vestirsi bene, non è mai troppo semplice: nel nostro armadio tutto ci sembra banale o già visto.

Capita anche a voi vero?
I minuti scorrono veloci mentre,
ipnotizzate, fissiamo l’armadio che oggi proprio non vuole parlarci. Nessuna idea. Finisce allora che infiliamo la
prima cosa che capita (o quella che amiamo di più e ci sembra ben collaudata), incalzate dalle lancette e dalla disperazione! 
In realtà ci sono poche ma preziose regole da tenere a mente per creare sempre l’outfit perfetto, quello che, non solo sarà funzionale e comodo, ma che ci farà sentire anche belle e a nostro agio.
Come vestirsi bene: ecco le cinque regole d’oro!
1. CONFORT ZONE: SENTITI COMODA
“Il vestito deve seguire il corpo di una donna, e non viceversa”.  Hubert de Givenchy

È bellissima e super trendy, ma se quella gonna è troppo corta per voi,
passerete la giornata a tirarla goffamente giù. Se i tacchi sono esagerati per
la vostra routine frenetica, finirete per camminare in maniera buffa e poco
femminile. 

Dunque ricordate sempre che
qualunque sia il vostro outfit è fondamentale che questo vi faccia sentire a
vostro agio e sicure di voi in ogni situazione.
2. LE PROPORZIONI: TENETE CONTO DI FORME, VOLUMI E LUNGHEZZE

“La moda è architettura: è tutto questione di proporzioni”. Coco Chanel

Quando scegliete un capo tenete conto del vostro fisico a prescindere da quanto sia favoloso indosso alla modella. Prestate attenzione anche ai volumi e alle lunghezze dei capi. Per esempio: se optate per un pantalone
palazzo abbinatelo ad una blusa avvitata, se scegliete una gonna mini,
evitate che il top sia troppo scollato.
Se siete minute cercate di slanciare la vostra figura, se invece siete
curvy optate per un look che metta in risalto le forme, ma senza rendervi
volgari.
3. I DETTAGLI: FANNO LA DIFFERENZA

“La moda è la maniera di dire
chi sei senza dover parlare”.  Rachel Zoe


Il mondo si divide in due categorie: c’è chi semplicemente si veste e chi invece sceglie di
raccontarsi attraverso la moda. A fare la differenza, molto spesso, sono proprio i dettagli: una clutch
gioiello che cattura l’attenzione, un rossetto brillante che vi illumina, gli
occhiali da sole over che fanno subito diva, il maxi anello di un’artista che vi rende subito sofisticata!
Non sottovalutateli mai: non c’è outfit che tenga senza un dettaglio
studiato, personalizzato e che  parli di
voi!
4. IL
PORTAMENTO: SPALLE INDIETRO E…

Non è solo un modo di camminare o
stare seduti, è qualcosa di più, un bel portamento è un linguaggio diverso
attraverso cui esprimere fascino, eleganza e sicurezza.
Allora spalle indietro e testa
alta, ma anche gesti controllati e movenze aggraziate, perché l’abito non basta
a farci apprezzare o ricordare, serve di più.
5. STILE SI’, MODA NI


“La moda non deve mai decidere
chi sei. È lo stile a decidere chi sei. E a perpetuarlo”. Quentin Crisp


Seguire le mode è ok, essere trendy,
sul pezzo e aggiornatissime va bene, ma ricordate: non siete manichini! Come
sempre la scelta giusta sta nel mezzo, imparate ad adattare le mode al vostro
stile personale mixando gli ultimi trend con i vostri capi del cuore, abbinando
pezzi d’alta moda – perché no- alle vostre sneakers preferite. Sviluppate il vostro stile, fate ricerca, fidatevi di voi. Lo stile è personalità ed è riconoscibile. Siate riconoscibili tra la folla senza essere la “massa”.

Ida

Leave a Comment