to top

Si può stare a dieta durante e dopo le feste di Natale?

dieta dopo natale

Qualcuno dice che io sia proprio strana: come mi viene in mente di stare a dieta prima di Natale?

Ho sfidato senza ombra di dubbio me stessa: ho deciso di mettermi a dieta non solo prima di Natale, ma anche durante la mia settimana bianca pre Natale sulle Dolomiti. Forse ho osato troppo.

Non mi aspettavo che la settimana bianca mi offrisse piatti gourmet cosí prelibati, difficilissimo resistere (praticamente impossibile). Eppure le settimane prima sono andata benissimo e conto di recuperare proprio durante il periodo di Natale.

Da pazzi? Non credo! Sono partita per la settimana bianca con tutta la mia famiglia al seguito, nonni inclusi. Gli stessi nonni che in Calabria non vedevano l’ora di prepararci pasti luculliani e super conditi.

dieta dopo natale

E invece siamo tutti sazi e soddisfatti, pronti a recuperare la forma fisica e a disintossicarci con una bella dieta post abbuffata e post Natale.

Dieta dopo Natale: si può?

Ho la fortuna di essere seguita da una nutrizionista, la Dottoressa Pesce, precisa e nel contempo morbida, proprio quello di cui, a parer mio, tutti noi abbiamo bisogno.

La prima settimana ero stata rigidissima, la seconda avevo avuto tante occasioni di convivialità e non ero riuscita a seguirla con estrema precisione.

Inutile dirvi che mi sentivo in colpa e credevo che gli sgarretti effettuati non mi avessero permesso di perdere il peso sperato.

Invece la sorpresa…

Al primo controllo del peso, invece, avevo perso più del peso sperato! Teresa Pesce mi ha dato un “permesso” che pensavo di non potermi concedere: la rigidità estrema non porta da nessuna parte, i pasti in compagnia, le uscite non devono essere rovinate per nulla al mondo dai nostri schemi rigidi.

dieta dopo natale

La convivialità a tavola va goduta, basta stare un po’ attenti e concedersi un po’ di tutto senza esagerare.

Questo permesso è stato fondamentale, così come quello di avere una dieta pensata per il mio stile di vita frenetico fatto di panini fuori casa e poco tempo per la cucina.

Ho anche scoperto di essere brava in cucina, di poter mangiare dei muffin buonissimi alla ricotta preparati da me senza ingrassare, così come il risotto zucca e noci che adesso vuole tutta la famiglia!

Ma torniamo a noi: a Natale e dopo Natale come si fa???

Si parte innanzitutto dalla considerazione delle nostre tradizioni: nel mio caso Teresa ha tenuto conto di cosa si mangiasse in Calabria. Ogni regione mangia più o meno leggero il pranzo della vigilia, c’è chi a Capodanno mangia a base di pesce, chi di carne.

Valutati i pasti delle grandi abbuffate, mi propone una compensazione durante tutti gli altri pasti.

Il giorno di Natale e dieta dopo Natale

Il giorno di Natale, per esempio, il segreto è rimanere leggerissimi a colazione e a cena. Ecco quella pensata appositamente per me.

Colazione:

  • Latte scremato     (58 cal)

Pranzo:

  • Pasta al forno (1 porzione piccola)  300 cal
  • Roastbeef (3 fette)  188 cal
  • Carciofi arrostiti   44 cal
  • Insalata mista   25 cal
  • 1 fetta piccola di dolce  230 cal

Cena:

  • verdura a scelta   34 cal
  • 1 frutto  50 cal

Condimento per la giornata: 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva   270 cal

E la vigilia di Capodanno?

Stesse accortezze per la colazione e attenzione al pranzo dove ci si concederà insalata mista a volontà                                      (25 cal) e 50 gr di fesa di tacchino (55 cal). La cena, invece, sarà senza pensieri. A recuperare si penserà il giorno dopo!

Qualche consiglio extra

I giorni che succedono quelli di festa torno al mio regime dietetico (che tanto mi piace un sacco!) e lo propongo anche alla mia famiglia. Teresa mi ricorda sempre che…

Sarebbe senza dubbio assurdo pensare di privarsi dei cenoni e dei pranzi durante le feste natalizie, ma possiamo LIMITARE i danni! Ci sono cibi extra, che potremmo risparmiarci, in modo da non abusare con l’intake calorico…

Se aggiungiamo un extra, aggiungiamo:

  • Vino bianco 1 bicchiere (110 cal)
  • Cotechino 1 fetta (180 cal)
  • Torrone alla mandorla g 30  (144 cal)
  • Capitone arrostito g 100  (247 cal)
  • Maionese 1 cucchiaio (65 cal)
  • Pandoro  (410 cal) AIUTO!!
  • Spumante dolce (90 Kcal)
  • Rum (220 Kcal)
  • Amaro alta gradazione (242 Kcal)

Seguiteli se era quello che stavate cercando per recuperare senza sensi di colpa e mantenere comunque la gioia dei pasti in famiglia. Fatemi sapere se le proposte vi piacciono!

Fonte immagine copertina: Elle

Ida

Leave a Comment

Error: Access Token is not valid or has expired. Feed will not update.
This error message is only visible to WordPress admins

There's an issue with the Instagram Access Token that you are using. Please obtain a new Access Token on the plugin's Settings page.
If you continue to have an issue with your Access Token then please see this FAQ for more information.