to top

Ci vediamo al Fashion Blogger Meeting

influencer italiani moda

Influencer italiani moda: il termine blogger è ormai superato.

Sono, siamo influencer.

Non importa poi tanto il numero di followers, è sufficiente che sia una nicchia, che il nostro settore sia circostanziato e abbracci una community di appassionati. Nel mio caso MODA.

È difficile spiegare a tutti, aziende in primis, che la prima cosa da guardare (so che è la più facile) non sono i numeri, ma la qualità dei contenuti e l’interazione reale di persone reale.

A volte ci scoraggiamo tutti: aziende, influencer, blogger, aspiranti influencer, digital pr che non riescono a capire

  • chi è finto
  • chi è vero
  • chi è disperato
  • chi ha talento
  • chi ha qualcosa da dire
  • chi ha stile
  • chi ha personalità
  • chi è professionale
  • chi è buono
  • chi cattivo
  • chi è infelice
  • chi è sconfitto
  • chi è appassionato
  • chi non molla
  • chi ha ceduto

Chi.

Chi siamo?

Siamo sempre di più.

E forse avremmo bisogno di regole e regolamentazioni, o solo di etica personale, di coraggio, di intraprendenza maggiore, di umiltà, di perseveranza.

Di pazienza.

La pazienza di aspettare che i follower ti raggiungano spontaneamente, ti scoprano, si affezionino.

Non può essere un processo breve questo, a meno che tu non vada in qualche programma televisivo.

Influencer italiani moda: ci trovi a Roma al fashion blogger meeting

A volte ci riuniamo, capiamo che l’unione fa la forza. Che bisogna amarsi e non farsi la guerra. Che bisogna imparare dai più forti e allearsi (un po’ come ha fatto J Ax con Fedez).

In foto vedete 5 blogger romane, 5 influencer moda. Storiche potrei dire. La più piccola ha 26 anni, la più grande oltre 50, ma vi sfido a indovinare quale età appartiene a chi. E chi se ne importa poi? Ci sentiamo senza età.

Siamo tutte mamme, imprenditrici, appassionate di moda. Siamo e ci sentiamo libere di esprimerci senza regole, senza sentire il  peso dei pregiudizi. Senza paura.

Ci confrontiamo, ci supportiamo, ci incoraggiamo. Lavoriamo. Creiamo lavoro. Quello dei nostri sogni. Ci ricordiamo sempre da dove siamo partite e ricordiamo con il sorriso tutti i dubbi iniziali delle persone a noi care. Siamo The Fashion Mob.

Ma questi influencer italiani moda da dove sono partiti? Come si fa oggi a diventare un influencer?

Ci prova il Fashion Blogger Meeting, primo evento nazionale dedicato alla figura della fashion blogger. All’evento il compito di raccontare l’evoluzione di questa figura nel tempo.

  • Come siamo nate?
  • Cosa dobbiamo fare per rimanere al passo con i tempi?
  • Quali social muoiono e quali diventano protagonisti?
  • Come guadagniamo?
  • Cosa ci inventiamo per farlo?

Vi assicuro, storie interessanti, quasi magiche.

influencer italiani moda

La storia delle talentuosa Eleonora Petrella che dal blog adesso è passata a curare particolarmente il canale Youtube riscuotendo un enorme successo, quella della più che nota influencer Giulia Gaudino, la mia (che modero anche l’evento) e quella della instagrammer Parisien in Rome.

Vi aspettiamo a braccia e cuore aperto.

 

 

Ida

  • nadia la bella

    bellissimo articolo Ida, e W la complicità tra donne! 🙂

    16 gennaio 2018 at 17:36 Rispondi
  • Bruna Picchi

    In bocca al lupo a tutte!

    18 gennaio 2018 at 14:24 Rispondi
  • Raffaella

    Articolo super…belle, determinate e super fashion!

    18 gennaio 2018 at 22:59 Rispondi
  • francesca romana capizzi

    Ida che dirti, io ti ammiro molto, studi, ti documenti, sei brava.
    E condivido con te il fatto che ci vorrebbe anche più pazienza. L’engagement, quello vero, ci mette tempo a costruirsi!

    23 gennaio 2018 at 11:11 Rispondi
  • fra

    bellissimo.. mi ritrovo un sacco

    23 gennaio 2018 at 14:46 Rispondi
  • Alex

    In bocca al lupo a tutte! Siete davvero top!

    23 gennaio 2018 at 17:02 Rispondi
  • Alessandra

    Bellissimo articolo, deve essere stato un bellissimo incontro e sopratutto esaustivo
    Alessandra

    23 gennaio 2018 at 17:39 Rispondi
  • Annalisa

    Donne! Tutto racchiuso in questa parola! E comunque: sei la ragazza con l abito lungo? È meraviglioso e tu sei fighissima!

    23 gennaio 2018 at 17:56 Rispondi
  • Myriam

    Io continuo a definirmi blogger. L’etichetta di influencer proprio non mi piace!

    23 gennaio 2018 at 18:33 Rispondi
  • Marina

    Bellissimo post e viva la collaborazione tra donne! In bocca al lupo per la vostra avventura

    23 gennaio 2018 at 22:10 Rispondi
  • Eleonora

    Che peccato non essere più in Italia per eventi come questo! 🙂 Girl (blogger) power!

    23 gennaio 2018 at 23:12 Rispondi
  • Federica

    Mi piace l’idea che avete unito le forse e avete fatto gruppo! 🙂 🙂 peccato non poter venire al meeting! Bacii

    23 gennaio 2018 at 23:38 Rispondi
  • Federica

    Mi piace l’idea che avete fatto gruppo e che siete molto affiatate! 🙂 🙂 peccato che non posso venire al meeting! Baciii

    23 gennaio 2018 at 23:39 Rispondi
  • Francecsa

    “Il bello delle donne”… Complimenti

    24 gennaio 2018 at 10:58 Rispondi
  • Donatella - Discovering Trend

    E’ un peccato non aver visto l’evento prima, perchè mi sarebbe piaciuto stare lì ad ascoltare tutte le vostre storie e consigli!
    Sarà sicuramente per la prossima volta! :))

    24 gennaio 2018 at 11:07 Rispondi
  • Kiki Tales

    Avrei tanto voluto partecipare, ma la lontananza me lo vieta! A quando uno a Milano?

    24 gennaio 2018 at 13:13 Rispondi
  • IlmondodiChri

    un articolo molto interessante!!

    24 gennaio 2018 at 14:03 Rispondi
  • Veronica

    Che bella compagnia! Mi piace che tu abbia fatto chiarezza su un termine strausato di cui molti non conoscono il senso.

    25 gennaio 2018 at 4:00 Rispondi
  • Paola Agostini

    Finalmente qualcuno che crea sinergie invece di ostacolare gli altri!

    25 gennaio 2018 at 13:28 Rispondi
  • Frederick Zelda Fitzgerald

    In bocca al lupo Ida!

    25 gennaio 2018 at 21:36 Rispondi
  • Miacielo

    visto che si fa il punto della situazione, vorrei dire la mia
    vedo che molte di voi si sono spostate su Instagram e non postano più se non articoli meramente pubblicitari e questo è davvero un peccato
    le foto volanti su Instagram o le stories (il più delle volte non-sense) non credo che abbiano lo stesso fascino e la stessa completezza di un bel post scritto come si deve e corredato da tante belle foto, come si faceva “una volta”
    senza contare che ogni sito può migliorare l’esperienza con le grafiche accattivanti e le funzionalità evolute che offrono i template aggiornati, offrendo un’esperienza a 360 gradi per l’utente
    oggi ormai sono rimasti solo i magazine ad offrire questo genere di esperienza, le blogger o meglio influencer o peggio le instagrammer puntano esclusivamente sui social, non credi che sarebbe importante fare invece un passo indietro, rivalutando l’esperienza dei siti personalizzati?

    29 gennaio 2018 at 22:29 Rispondi
  • Miacielo

    ciao, trovo solo adesso il tempo per rispondere, la mia opinione è che i social dovrebbero essere una scelta e non un’imposizione,partendo da questo presupposto penso che tutti, aziende e influencer\blogger, dovrebbero iniziare a porsi delle domande

    17 febbraio 2018 at 19:10 Rispondi
  • Pompeo Pipoli

    Ciao, per quanto l’articolo possa sembrare interessante, anch’io ho avuto modo di interessarmi al fenomeno e ciò che ho trovato non è stato proprio bellissimo. Inoltre un mio cliente ha fatto davvero un bell’investimento per ritrovarsi con un pugno di mosche in mano. Il fenomeno influencer a mio avviso è molto sopravvalutato: pompeopipoli.it/social/chi-sono-gli-influencer/

    27 aprile 2018 at 15:08 Rispondi

Leave a Comment

Error: Access Token is not valid or has expired. Feed will not update.
This error message is only visible to WordPress admins

There's an issue with the Instagram Access Token that you are using. Please obtain a new Access Token on the plugin's Settings page.
If you continue to have an issue with your Access Token then please see this FAQ for more information.