to top

Parrucchieri in cucina: professionisti della bellezza scelgono la “team cooking competition” per essere titolari migliori

Chi di voi ha mai visto Tabatha Mani di Forbice? Un reality americano incentrato su una famosa hair stylist professionista chiamata a resuscitare attività commerciali legate all’estetica in totale disfacimento. Tabatha arriva, durissima, e fa piazza pulita: si fa consegnare le chiavi del locale e, a muso duro, spiega come andrebbe gestito un team di parrucchieri ribelli. Non ha compassione o amorevolezza per chi ha poca voglia di lavorare: usa maniere forti e prospetta finali catastrofici per i titolari che non seguiranno i suoi consigli.

Ho chiesto ai titolari che ho incontrato se vedessero il programma e cosa ne pensassero.
Ma dove mi trovavo? Forse è meglio fare qualche passo indietro…

Arrivo in un agriturismo immerso nel verde, tra cielo, terra e mare (e non é un modo di dire) ad Ardea (Lazio) presso l’agriturismo Corte in Fiore: davanti a me ettari di terra coltivata, una fattoria, una quiete surreale e il mare sullo sfondo. Un’oasi di pace.

Tutto era reso ancora più surreale dal fatto che mi trovavo lì in veste di giurata per una competizione amichevole (ma altamente formativa e quindi più che seria) fra titolari di negozi di parrucchiere e professionisti nel campo della bellezza.
Credo sia raro incontrare professionisti così seri e desiderosi di essere i migliori nel loro settore tanto da investire su se stessi e sulle proprie capacità manageriali e non solo sui soliti corsi di formazione o di aggiornamento tecnico. 
Certo è che se la formazione diventa anche divertente (perché sembrava proprio di stare a Masterchef), capisco quanto si possa essere ben predisposti a prender parte a iniziative formative del genere!
É la Ci Effe International Consulting, azienda leader nel settore della consulenza e formazione per il settore della bellezza, a proporre e sperimentare tecniche formative innovative che arrivano da molto lontano, ma grazie alle quali si ottengono risultati assolutamente performanti. Un po’ come quando impari giocando… molto meglio no?
Così, visto che la moda dilagante della cucina sta spopolando sui mass media, la Ci Effe ha deciso di applicarla nelle sue classi: sotto la guida sapiente di uno chef e due formatori, le tecniche della cucina si sono intrecciate a quelle della crescita: divisi in due squadre, i titolari hanno lavorato in team per realizzare i piatti migliori (e imparare a lavorare in team).

Io ero chiamata a giudicare diversi aspetti del lavoro in team (oltre la bontà del piatto naturalmente). Ho preso questo compito davvero seriamente, un po’ perché ne comprendevo appieno l’importanza (sono pur sempre anche una psicologa e formatrice), un po’ perché avevo la consapevolezza che tutti sarebbero tornati a casa vincitori: arricchiti da nuove consapevolezze e spunti sui quali lavorare per essere sempre migliori.

Tutte le foto sono di Ilari Morelli

Tornando a Tabatha Mani di Forbice (e concludendo), tutti mi hanno detto che guardando i parrucchieri americani e guardando quel programma si sono sempre augurati che le pessime condizioni di igiene e la scarsa gestione del personale non fossero realmente reali. Questo, comunque, mi fa ben pensare: il livello dei nostri parrucchieri parte davvero da un attenzione maggiore per tutti i dettagli, specie per i professionisti che ho conosciuto!


Curiosi del menù che ho assaggiato?

Mezzelune ripiene di ricotta e limone con pesto di rughetta, gamberi e pinoli
Ravioli ripieni di ricotta e spinaci con pachino, olive nere e mozzarella di bufala
Semifreddo di ricotta e fragole
Tiramisù

È quasi l’ora di pranzo e io mi cimento a riprodurre le mezzelune… menomale che non c’è (quasi) nessuno in giuria!

Ida

  • Alexandra Bellavista

    wow! che splendido e simpatico evento!e direi anche gustoso!:D
    http://duecuoriinpadella.blogspot.it/

    2 aprile 2014 at 15:11 Rispondi
  • Anna Pernice

    Ma che bell'evento a cui hai preso parte Ida! Non ho mai visto il format americano, ma mi fido del tuo giudizio! Io venerdi prenderò parte ad un evento simile 🙂
    Travel and Fashion Tips

    2 aprile 2014 at 15:42 Rispondi
  • Fabrizia

    Deve essere stata davvero carina come cosa, partecipare all'evento in qualità di giuria..inoltre il menù che hai assaggiato fa venire l'acquolina!
    Fabrizia – Cosa Mi Metto???

    2 aprile 2014 at 17:44 Rispondi
  • Tr3nDyGiRL Fashion Blog

    deve essere stata una bellissima e divertentissima esperienza,belle fotine
    nuovo post —-> fashion blogger pamela soluri <—-
    Buon mercoledì

    2 aprile 2014 at 17:55 Rispondi
  • Elisa Taviti

    Molto bello!!

    Un bacione, Elisa
    My Fantabulous World

    2 aprile 2014 at 20:10 Rispondi
  • Sara Tartaglia

    chissa che bello e che buono soprattutto!

    2 aprile 2014 at 20:57 Rispondi
  • Anna Bossa

    Dev'essere stato veramente bello e divertente! Quelle mezzelune mi ispirano tantissimo già solo dal nome *_*

    3 aprile 2014 at 17:42 Rispondi
  • Federica Cimetti

    beh l'idea di questa sfida è davvero originale e divertente 😀
    ps. spero anche io che le condizioni igieniche dei nostri saloni non siano come quelle in USA….!

    Federica

    3 aprile 2014 at 19:15 Rispondi
  • Dario Fattore

    un esperienza unica ida che bello 🙂

    dario fattore – http://www.whosdaf.com

    3 aprile 2014 at 20:19 Rispondi
  • Iris Tinunin

    ma che bello! il ruolo di giudice (e di assaggiatrice) è il top!

    3 aprile 2014 at 21:34 Rispondi
  • Rock n Mode

    Perché non m chiamano mai a fare la giurata in queste iniziativa culinarie? Io e il cibo siamo una cosa sola, lo sanno anche i criceti! 😀 ahahah scherzo, bellissime foto e bellissimo post, hai reso perfettamente l'idea dell'atmosfera che si respirava quel giorno, per un attimo mi è sembrato di essere lì 🙂
    Bacione!

    4 aprile 2014 at 11:16 Rispondi
  • Carmen Vecchio

    bella esperienza 😉
    http://www.mrsnoone.it
    kiss

    4 aprile 2014 at 17:24 Rispondi
  • Federica Di Nardo

    Mi piace questa idea.. e per fortuna che da noi l'igiene è nettamente migliore!

    The Cutielicious
    http://www.thecutielicious.com
    Federica

    5 aprile 2014 at 8:39 Rispondi
  • cristina chiara

    esperienza interessante ed originale

    6 aprile 2014 at 11:41 Rispondi
  • ilaria miniussi

    Ma non ho capito bene… era un concorso tra parrucchieri che si cimentano nella cucina? Un po' come quando senti di gruppi musicali di avvocati o medici…… XD
    Sembra sia stato un evento molto particolare e non avevo mai sentito parlare del programma alla Gordon per parrucchieri 😀

    6 aprile 2014 at 12:03 Rispondi
  • Mina Masotina

    Dev'essere stata un'esperienza unica nel suo genere 🙂

    6 aprile 2014 at 15:28 Rispondi

Leave a Comment