to top

Venezia su Instagram: le cose che non perderei

Venezia io la ricordo da piccola. Troppo piccola per poterla avere a fuoco come vorrei.

Mentre decido che sarà una delle mie prossime destinazioni e raccolgo materiale utile, penso di condividere con voi i miei appunti di pre-viaggio, sperando possano esservi di aiuto.

Venezia deve essere magica… anche da adulti e io non vedo l’ora di respirarla tutta.

Intanto, prima di potervi raccontare le mie sensazioni, per chi è in procinto di raggiungerla, ecco tutti i luoghi che varrà sicuramente la pena fermare in una foto per sempre.

Libreria Acqua Alta Venezia

Credit sin. @Dianadelorenzi, dx joydinio

La Libreria Acqua Alta a Venezia è un posto unico nel suo genere, pensato e realizzato nel 2004 da Luigi Frizzo e divenuto in pochi anni una delle 10 librerie più belle al mondo.

Il motivo? Le migliaia di volumi presenti sono contenuti dentro gondole, scafi di barche, contenitori, vasche da bagno e recipienti, questo per assicurare che in caso di acqua alta (cosa che accade di frequente), i libri rimangano all’asciutto.

Percorrendo tutti i corridoi e i cunicoli della libreria, si arriva al retro della bottega, dove l’invito è quello di percorrere una scala speciale per scorgere, dietro il muro di cinta, la vista del canale su cui affaccia la libreria. Questo è decisamente il punto più instagrammato della libreria, quello con la famosa scritta “Follow the books step climb“.

DOVE: la libreria si trova in Campiello del Tintor, aperta tutti i giorni, dalle 9 del mattino alle 20, raggiungibile da piazza San Marco imboccando Calle de la Canonica e poi svoltando a sinistra per Calle Specchieri S. Marco.

In gondola

Credit sin. hideawaylakegeorge.com, dx @leoniehanne

Canali e ponti – Ponte dei sospiri in primis – sono senz’altro imperdibili, in gondola ancora più instagrammabili, ma dovete sapere che il turistico giro in gondola non è per nulla economico e arriva a costare 80-100 euro. Se proprio non vi va, ma volete provare comunque il “giro” in acqua, sappiate che in alcune parti della città, come San Tomà o Santa Sofia, si può prendere una gondola semplice (senza ornamenti) a 2 euro a persona per attraversare il canale da una parte all’altra.

Rialto

La zona di Rialto rappresenta il cuore della città. Il famoso ponte di Rialto è simile al ponte Vecchio di Firenze, pieno di botteghe e negozietti turistici. Sul ponte la vista sul Canal Grande vale la pena di essere immortalata, mentre una volta scesi dopo lo scatto come quello della signorina in rosso, si può fare tappa al Fondaco dei Tedeschi.

Come potete notare, la tendenza di Instagram vuole che l’abbigliamento sia curatissimo (meglio se gonna plissè svolazzante, maglia a righe e cappello in paglia da gondoliere). Inoltre non è necessario che vi si veda in volto. Il cappello, però, è d’obbligo.

Fondaco dei Tedeschi

Il Fontego dei Tedeschi (o, in italiano, Fondaco dei Tedeschi) è un palazzo di Venezia restaurato e riaperto al pubblico solo due anni fa, divenuto un grande magazzino di lusso con tanto di scale mobili verniciate di rosso a ricordare i red carpet del celebre Festival del cinema di Venezia.

Al quarto piano, sotto la grande cupola è stato ricavato un vasto salone per eventi, incontri e mostre. Da qui una scala porta a una terrazza che permette di ammirare Venezia con un panorama a 360 gradi fino alle isole e alle montagne lontane. L’ingresso è gratuito, ma bisogna ritirare un biglietto nel corridoio appena fuori dagli ascensori, dove viene assegnato un orario per avere accesso alla terrazza. Su Instagram @tfondaco
DOVE: Calle del Fontego dei Tedeschi, Ponte Rialto (vicino la fermata Vaporetto: Rialto)

San Marco

Credit sin. @notjessfashion

Qui ci sono tante cose da immortalare: innanzitutto la piazza stessa (all’alba sarebbe l’ideale), la Torre dell’Orologio, con i due Mori che suonano le campagne ogni ora e la Basilica di San Marco, l’unica chiesa al mondo realizzata con i tesori saccheggiati in oriente.

Da vedere anche il più ponte più fotografato di tutti, il ponte dei Sospiri.

Con il naso all’insù

Per fotografare Venezia dall’alto ci sono varie opzioni. Si può salire sul Campanile di San Marco (98 metri d’altezza) o sul Campanile di San Giorgio (vicino a quello di San Marco, esattamente di fronte al Palazzo Ducale, ma che offre una vista completamente diversa).

C’è anche La scala Contarini del Bovolo (finalmente aperta dopo anni di restauro, accessibile al costo di 5 euro), con un scala a chiocciola che, una volta percorsa, ti mostrerà tutti i tetti delle case veneziane.

Imperdibile l’isola di Burano

Credit sin. @ohhcouture

Le isole di Venezia sono tante, le 3 più famose sono Burano, Murano e Torcello, ma la più instagrammabile è decisamente Burano per via delle sue case coloratissime (colorate per aiutare i pescatori a ritrovare la propria casa nella nebbia).

Come si raggiunge: dalla stazione ferroviaria di Venezia ogni 10 minuti circa ci sono attive la Linee ACTV per Fondamente Nove con le linee 4.2 e 5.2 (scendete alla fermata di Fondamente Nove e recatevi all’imbarco della linea 12, che è il collegamento da Venezia per Burano, al di là del Ponte Donà). Su può visitare anche a partire da Piazza San Marco avvalendosi di un tour in barca organizzato che dura all’incirca mezza giornata.

Baglioni Hotel Luna

Junior Suite Lagoon Hotel Baglioni Luna

A Venezia il moderno stride, anche in albergo. Il desiderio è sempre quello di sentirsi catapultati in altri tempi e sentirsi magari delle principesse. Moderne, ma non troppo. L’arredo super lussuoso del Baglioni Hotel Luna e la view speciale della terrazza ( praticamente privata) di cui si può godere valgono il soggiorno (e lo scatto).

Dalla terrazza dell’Hotel Baglioni Luna

Quella dei Baglioni Hotels è una catena di Resort & Hotel di lusso con sedi in tutto il mondo che conserva quel tratto distintivo presente nel cibo e nell’arte che soltanto l’italianità è in grado di dare. A proposito di arte, l’Hotel Baglioni Luna, sito a pochi passi da Piazza San Marco, dà addirittura la possibilità (a chi ha bimbi dai 4 anni in sù) di vivere e apprendere l’arte veneziana in un workshop speciale di un’ora sulla lavorazione del vetro veneziano dove i bimbi realizzeranno il loro oggetto speciale con la tecnica del vetro smerigliato in uno studio di Murano.

Al mio bimbo regalerei questo workshop e io starei ore a scegliere la mia esperienza tutta made in Italy: l’incontro con una maestra perlera e il laboratorio con lei, quello con l’impiraressa (infila perle), la degustazione di cioccolato o l’esperienza “Fuga D’Amore” con tanto di serenata in gondola e cena gourmet. Ardua decisione…

DOVE: San Marco, 1243

Dimentico qualcosa di altrettanto imperdibile e instagrammabile? Aggiungete pure!

Ida

  • coolclosets

    veezioa è una cottà meravigliosa
    adoro il ponte di rialto

    12 settembre 2018 at 12:40 Rispondi
  • Silvia

    ci sono stata tante volte e penso che tu abbia elencato proprio le cose che vanno viste, è una città magica!

    12 settembre 2018 at 19:22 Rispondi
  • Rodí

    Venezia è davvero bellissima, grazie mille per la tua guida. 😊

    12 settembre 2018 at 21:33 Rispondi
  • Esmeralda

    Tutti posti meravigliosi. Ti consiglio anche di andare a vedere a Torcello.

    12 settembre 2018 at 22:09 Rispondi
  • Meggy Fri

    Venezia credo sia una delle città più instagramabili di tutte e questi scorci sì, li avevo incrociati su IG e me ne ero proprio innamorata…bellissima raccolta, potrà tornare utile un giorno.

    13 settembre 2018 at 10:55 Rispondi
  • Cristina

    Grazie per queste dritte utilissime, ne farò tesoro!

    13 settembre 2018 at 11:19 Rispondi
  • Francesca Giagnorio

    Venezia è il mio unico amore

    13 settembre 2018 at 12:26 Rispondi
  • ilmondodichri

    Venezia è una vera chicca

    13 settembre 2018 at 15:38 Rispondi
  • Donatella - Discovering Trend

    Venezia è davvero magica!!! Ci sono stata a Dicembre e non vedo l’ora di ritornarci, magari in un’altra stagione per vederla sotto una “veste differente”.. Anche se, in effetti, la nevicata che ci fu quel giorno di dicembre rese tutto ancora più spettacolare!!!
    Condivido in pieno tutti i punti che hai dedicato e in particolar modo la Libreria Acqua Alta: è stato amore a prima vista 😍

    13 settembre 2018 at 21:35 Rispondi
  • Benedetta

    Una delle città più belle..vorrei assolutamente andarci!!!!

    Be Happy with Fashion

    13 settembre 2018 at 23:28 Rispondi
  • Make up addicted

    Venezia è un sogno.. non si può dire altro..

    14 settembre 2018 at 11:54 Rispondi
  • Sara Grillenzoni

    sono stata molte volte a Venezia! prossimo tour: Murano e Burano!

    14 settembre 2018 at 17:20 Rispondi

Leave a Comment