to top

Io viaggio da sola, faccio (troppo) shopping e sogno il Giappone

viaggiare da sola

Viaggiare da sola: come, quando e i miei perché ♥

In occasione della giornata internazionale della donna, quest’anno festeggio qualcosa che non ho mai festeggiato.

Diciamocelo, la festa delle donne non è poi cosi tanto amata dalle donne stesse, specie quando tende a farci sentire diverse, tali da dover essere festeggiate.

«Io sono speciale sempre» – lo sento dire spesso in occasione di questa particolare giornata.

Ma quanto abbiamo voluto sentirci diverse e quanto, invece, abbiamo desiderato sentirci semplicemente uguali, senza discriminazioni, senza doverci sentire in pericolo o poco importanti?

Non vi è ombra di dubbio: siamo fisicamente più deboli dell’uomo e questo ci ha reso agli occhi del mondo più fragili sebbene emotivamente fortissime e in grado di reggere pesi enormi sulle spalle senza mai crollare.

Forse è per questo che Miuccia Prada ha scelto di dedicare la sua ultima collezione Autunno Inverno 2018-19 alle donne che devono proteggersi quando escono di sera da sole.

Le ha coperte, privandole della loro libertà e anche di un po’ di femminilità.

viaggiare da sola

Prada Autunno Inverno 18/19

So che l’intento di Prada era quello di raccontare le paure della donna moderna (perché la moda è costume e quindi specchio di quello che accade nella nostra società), ma a molti  – me compresa – non è piaciuto il fatto che la sua sembra essere una presa di posizione arrendevole nei confronti dei “cattivi della notte”.

«Mi copro per proteggermi» – sembra voler dire.

C’è del buono, però, in tutto questo: mi copro ma esco, me ne frego, mi armo. E se mi devo armare di vestiti firmati Prada, la cosa mi solleva un po’. E poi se guardi sotto sotto… esce il colore ed è fluo! Non mancano neanche le trasparenze…

viaggiare da sola

Prada Autunno Inverno 18/19

Viaggiare da sola: mi copro, ma esco!

Ecco, questo punto di vista è il mio, quello che ho deciso di condividere con Momondo che mi ha scelta, insieme a Sabrina Musco, come testimonial nella categoria viaggiatrici fashion.

Sono proprio io: quella che non rinuncia a viaggiare da sola se nessuno vuole o può esprimere un desiderio insieme a me.

Quella che non rinuncia a partire con valigie troppo piene, che non riesce ad adattarsi a ogni situazione (specie se mi imbatto in luoghi particolarmente sporchi) pur riconoscendolo come un grosso limite; quella che ama le cose belle e si ferma a contemplarle: un luogo, un paio di scarpe, un’opera, un piatto gourmet.

Quella che ha imparato a scovare i posti più instagrammabili in giro per il mondo (sbirciate nella categoria travel del mio blog) e che vi racconta proprio nell’intervista su Momondo tutti i luoghi (vie e numeri civici compresi) migliori per fare shopping all’estero.

Leggi la mia intervista

… e fammi sapere se ti è stata utile.

Buon viaggio donna speciale sempre ♥

Ida

  • Erica

    Viaggiatrice fashion è una dicitura fantastica in cui mi rivedo molto.. complimenti gran bel post davvero!

    8 marzo 2018 at 23:43 Rispondi
  • Myriam

    Essere donna non è facile e non mi piace l’idea di Prada di doverci “stratificare” per poter essere sicure. Preferisco il tuo approccio prudente e indipendente!

    6 aprile 2018 at 16:09 Rispondi
  • fra

    faccio troppo shopping pure io.. non solo sogno il giappone, ma anche il canada

    6 aprile 2018 at 16:23 Rispondi
  • Rita Amico

    Condivido il tuo punto di vista ma viaggiare da sola per me rappresenta ancora un grosso limite

    6 aprile 2018 at 18:16 Rispondi
  • Alessandra

    Io sono sincera non viaggio mai da sola e la sera ho paura di uscire da sola, non sarei tranquilla neanche vestita come Prada. Però sogno anche io il Giappone
    Alessandra

    6 aprile 2018 at 19:00 Rispondi
  • Francesca

    Non viaggio da sola, finora perlomeno non lo ho mai fatto. Mi piace la condivisione e oltretutto mi sento più sicura. Sono consapevole però che un viaggio da sola sia un’ esperienza più piena .

    6 aprile 2018 at 21:28 Rispondi
  • sheila

    davvero belle le tue parole, fanno riflettere sulla figura della donna nel mondo,

    6 aprile 2018 at 21:48 Rispondi
  • Esmeralda Evangelista

    VIaggiare da sola è un desiderio che ho da sempre ma che non sono ancora riuscita a realizzare. Credo che sia un’esperienza che tutti dovrebbero fare… senza paura.
    Baci

    7 aprile 2018 at 14:43 Rispondi
  • Rita Paola

    io ho viaggiato da sola, vissuto da sola e a volte quella vita mi manca. xoxo

    7 aprile 2018 at 15:43 Rispondi
  • IlmondodiChri

    deve essere proprio un sogno viaggiare da sola. Mi piacerebbe tanto farlo

    7 aprile 2018 at 16:54 Rispondi
  • Valeria

    Bellissimo punto di vista… però per me è ancora un limite, non so se saprei davvero viaggiare da sola…

    7 aprile 2018 at 18:10 Rispondi
  • Kiki Tales

    Io ti seguo sempre sulle stories e in generale sui social proprio che unisci questi due aspetti!

    7 aprile 2018 at 22:38 Rispondi
  • Veronica

    Il viaggio da sola credo che valga più di mille altre esperienze, segno di intraprendenza e autonomia! Mi trovi d’accordo anche sull’amore per lo shopping e per il Giappone.

    8 aprile 2018 at 0:48 Rispondi

Leave a Comment