to top

Abiti da sposa cercasi: gli abiti da sposa colorati

abiti da sposa colorati
Abiti da sposa colorati: c’è il rischio che vengano scambiati per abiti da sera, ma… basta scegliere bene e sarà impossibile non riconoscere la sposa… se pur colorata!

Ce l’hai nella testa questa idea, anche se le persone intorno a te non sono troppo d’accordo.

Altre ti capiscono, lo sanno che non puoi non indossare un abito originale che ti contraddistingua anche in quel giorno e che racconti di te.

Eppure potresti dire loro che anticamente le spose vestivano di nero, fino a che la Regina Victoria d’Inghilterra indossò un abito bianco il giorno del suo matrimonio e da allora tutto cambiò.

Ma tu non preoccuparti, osa.

Puoi scegliere uno dei bellissimi abiti da sposa colorati senza stravolgere nessuno. Oggi non fa discutere niente così tanto e pensa, giusto per consolarti, che quest’anno nel settore wedding va di moda il nero!

Esatto, gli abiti da sposa colorati non sono più un’eccezione, bensì una tendenza, non a caso scelta preferita da tantissima celebrities che hanno spesso optato per il rosa (forse la maggior parte), il giallo (già tantissimi anni fa una giovane Elizabeth Taylor per uno dei suoi nove matrimoni con tanto di composizione floreale tra i capelli), il floreale e il nero!

Bellissimi i fiori colorati su uno dei due abiti della modella inglese (e sorella della più famosa Cara) Poppy Delevingne firmato da Emilio Pucci e disegnato dall’amico Peter Dundas.

Nero e a scollo a V addirittura quello dell’attrice di 90210 Shenae Grimes, modello Josephine di Vera Wang. Solo uno sposo musicista poteva non battere ciglio e approvare (personalmente ho trovato tutto troppo funereo).

Abiti da sposa colorati corti: super approvato, invece, quello corto di Keira Knightley con tulle in rosa cipria firmato Chanel (e riciclato anche a qualche red carpet). Batti 5 Keira!

abiti da sposa colorati

Super rosa quello dell’attrice Kaley Cuoco che ha optato per un lungo abito rosa personalizzato di Vera Wang. Rosa da super princess (firmato Giambattista Valli) anche quello di Jessica Biel per il suo matrimonio con Justin Timberlake in Italia; rosa acceso, ma solo in fondo anche quello di Gwen Stefani (su misura di Christian Dior disegnato da John Galliano).

I migliori abiti da sposa rosa a parer mio sono di Hayley Paige e Kelly Faetanini.

Questi sono della collezione Spring 2018 di Hayley Page. Tutti delicatissimi nonostante il tripudio di fiori e (addirittura) dettagli olografici. Io la adoro!

Ecco, invece, quello speciale di Kelly Faetanini. Ho un debole per i fiori applicati lungo la gonna, voi?

abiti da sposa colorati kelly faetanini

Kelly Faetanini

Abiti da sposa colorati con fiori

Se l’idea del fiore applicato o in rilevo vi piace, guardate questi! Ricordano molto quello indossato da Poppy Delevingne di cui vi parlavo prima.

abiti da sposa colorati

Da sin. Rodin Banica. Gli altri due sono firmati Naeem Khan

Altre varianti rosa firmate da altri designer di seguito.

Abiti da sposa colorati celesti

Se, invece, vogliamo rimanere pastellati, ma virare sul celeste polvere o il grigio, non potrete non amare quelli da fatina di Mira Zwillinger (dalla collezione Spring 2018). Davvero da sogno!

abiti da sposa colorati mira zwillinger

Mira Zwillinger

Volete esagerare e optare per un rosso fuoco o un nero? Sarah Jessica Parker (Sex and the City) ha detto di essersi pentita di essersi sposata in bianco e se tornasse indietro si sposerebbe sicuramente in nero. Allora, voi fate ancora in tempo. Per il rosso andrete sul sicuro scegliendo Jenny Pakham.

abiti da sposa colorati rossi

In centro Ines di Santo

abiti da sposa neri

da sin. Reem Acra, Vera Wang (indossato dall’attrice Shenae Grimes), Peter Langner

Cercate abiti da sposa colorati economici? Date uno sguardo alla pagina di Anna Skoblikova su Etsy. Non so come sia possibile, ma i suoi abiti grigio perla in chiffon costano poco più di 100 euro (vanno, però, spediti dall’America).

Abito della foto in copertina by JLM Couture

Ida

  • Anonimo

    Vera Wang…una maestra!

    19 agosto 2013 at 21:18 Rispondi

Leave a Comment