to top

Blogger’s point of view project: alla guerra rispondiamo con l’alleanza

Chi sta fuori non lo sa, chi sta dentro non ci crede. 
Poi, un bel giorno (a caso) succede. Si scatena la guerra: la guerra tra fashion blogger. Fondamentalmente una guerra tra poveri, ma che non risparmia nessuno.
Non ho fatto uno studio, ma credo che la competizione, ai limiti dell’umana comprensione, ahimè riguardi solo il settore fashion (che fortuna!) e non ti salvi dalle critiche e dai sabotaggi spietati neanche se non fai outfit. È così. C’è poco da fare.
E allora quelle scottate (praticamente il 90%) iniziano a essere estremamente individualiste, guardandosi le spalle, neanche si aggirasse un maniaco pericolosissimo nei dintorni. 
fashion blogger, guerra tra fashion blogger, blogger's point of view, competizione, sabotaggio, mafia fashion blogger
La guerra tra fashion blogger
Questa questione meriterebbe senz’altro di essere approfondita, ma oggi voglio parlarvi di come io ho deciso di reagire a questa tristezza infinita.

Per decidere di aprirsi uno spazio sul web, il più delle volte completamente autogestito, devi fare il lavoro di una redazione intera e per avere successo devi:

  1. essere ridicola e quindi far divertire la gente (come quelle prese di mira da ignote “avvilite”)
  2. avere gusto e/o avere qualcosa di interessante da dire 
  3. avere tantissimo tempo da dedicare al progetto, studiare il SEO, il web marketing, la moda, ecc ecc ecc
Nei casi 2 e 3, c’è poco da dire… le blogger in questione evidentemente sono in gamba e meritano il successo (grande o di nicchia che sia) che hanno. 
Io seguo tante di queste blogger, da collega, a volte da “ammiratrice” e sempre mi viene da dire “uniamo le forze“. SEMPRE. 
Se condivido con loro mi fregheranno? mi copieranno? Ma chi se ne frega… io sono io e nessuno può copiare la nostra individualità, nessuno. Pertanto, visto che passiamo 15 ore al giorno al computer tra noi e noi, quanto può essere bello poter avere delle colleghe in carne ed ossa e fare delle cose insieme sfatando qualche pregiudizio (“abbasso le fashion blogger”, “sono tutte cretine”, “aprono un blog per non lavorare”), divertendoci, sperimentando e lavorando? Insieme. 
È così che ho incontrato Martina Valerio, digital pr, ho proposto la mia idea (solo la settimana scorsa) e insieme abbiamo riunito fashion blogger con stili differenti, ma tutti in gamba e in continua crescita nel loro settore (lusso, street style, outfit, ecc).
Così nasce #bloggerspointofview. E questa è la squadra:
Cosa faremo? Iniziamo un’avventura, un racconto video, prendendo parte ad AltaRomAltaModa.

Una doppia prospettiva: da una parte la moda raccontata attraverso i nostri occhi, dall’altra, invece, il racconto sui nostri diversi stili di vita e il nostro modo di vivere la moda. Dalla ricerca del lusso di Edoardo Alaimo allo street style di Riccardo Onorato, dal tocco vintage di Fabrizia Siena a quello sognante di Sabrina Musco, dallo stampo giornalistico di Ida Galati al reportage di tendenza di Martina Mercedes Corradetti.

Blogger all’ascolto che credono nell’unione che fa la forza, scriveteci (bloggersprojects@gmail.com) e unitevi a noi. Questo è solo il primo di tanti progetti che verranno.

A venerdi!

Ida

  • Eleonora Pellini

    Questa cosa della guerra tra blogger è quantomeno ridicola.. Ma perchè ognuno non pensa a se stesso invece che stare sempre a criticare? Perché non si può provare a crescere individualmente invece che aiutarci sputando sugli altri?
    La tua mi sembra un'ottima idea e, ti dirò, seguirò volentierissimo le vostre avventure. Brava. L'unione fa la forza!!!

    22 gennaio 2014 at 11:10 Rispondi
  • Mina Masotina

    Guarda, ti capisco alla perfezione: questa guerra tra blogger non la capisco. Posso capire la competizione SANA o magari il fatto che una blogger non ti stia proprio simpatica dopo averla conosciuta perchè si sa, ognuno come persona ha un carattere diverso e non si può andare d'accordo con tutti. Ma da qui a farsi la guerra è ridicolo! C'è spazio per tutti sul mondo del web, e aprirsi a nuove conoscenze non è poi così male: io ho trovato tante nuove amiche anche al di fuori del web, abbiamo creato il progetto #amicheblogger e crediamo nella nostra amicizia senza competizione, anzi!
    In bocca al lupo per il vostro progetto 🙂

    Mina, The Style Fever

    22 gennaio 2014 at 11:24 Rispondi
  • Lilly'slifestyle

    Veramente una bella iniziativa, dove posso scrivervi? Uso la tua email del blog?
    Potrei perdere la risposta quindi potresti rispondermi (inviandomi l'email) a info.lillyslifestyle@gmail.com
    Grazie
    lillyslifestyle.wordpress.com

    22 gennaio 2014 at 13:08 Rispondi
  • Annalisa Guarelli

    Io, da blogger molto generalista specializzata solo nel salto dal palo alla frasca, ti posso assicurare che le guerre ci sono anche in altri settori.
    Io conosco molte travel blogger, food blogger e craft&diy blogger: sono tante le accuse e i post avvelenati per screditarsi l'un l'altra. Uno squallore unico. Come dici tu, una guerra tra poveri, per avere un week end pagato o la fornitura di un nuovo dolcificante…
    Io mi chiamo fuori, dato che scrivo solo per passatempo, senza un filo conduttore e nessuna pretesa ma mi spiace questa perdita di spontaneità e questa competività esagerata che trasforma i blog in qualcosa di freddo e patinato, poco divertente, noioso insomma.
    Se uno vuole leggere una rivista del settore, in giro ce ne sono a bizzeffe. I blog dovevano essere diversi…

    22 gennaio 2014 at 15:38 Rispondi
    • Rita Bellati

      Mi unisco alla considerazione di Annalisa. Io che, come sai, sono decisamente fuori dall'ambito "fashion" (a meno che le macchie di acrilico assieme a quelle di rigurgito di lattante non lo diventino prima o poi) mi rendo conto che più ti impegni a diventare grande, più le grandi (perchè nel crafting italiano la maggior parte sono donne) ti snobbano e ti schifano. Tutto l'opposto di quello che succede negli USA. E allora mi unisco con il cuore al vostro progetto perchè a me sembra che l'identità di ognuno sia una ricchezza per tutti. Grandi!! A presto!

      22 gennaio 2014 at 20:05 Rispondi
  • Valeria Garbo

    La guerra c'è dappertutto, come dice Annalisa. Non hai idea tra le beauty blogger.. è una delle ragioni per cui anch'io ho iniziato ad allargare un po' i miei orizzonti, senza rimanere arroccata in un piccolissimo tema.
    Penso sia normale comunque, l'invidia c'è in ogni campo.. e quando si può guadagnare qualcosina ancora di più.

    22 gennaio 2014 at 16:26 Rispondi
  • Maria Katia Doria

    Brava tesoro, ottima idea. E bravi tutti.
    Tanto le stupide guerre non portano lontano, credi a me che sono grande (d'età s'intende). E l'invidia non paga mai.
    Lavorate bene e uniti e io vi aiuterò per quanto posso. Sapete bene che Martina è un piccolo angelo per me e quindi farò del mio meglio, non solo per lei ma per tutti voi.
    In bocca al lupo
    Maria Katia

    22 gennaio 2014 at 16:28 Rispondi
  • Barbara Bovio

    anche io credo molto nel "facciamo Rete" perchè solo unendo le forze possono nascere dei bei progetti condivisi e chi si fa annebbiare la vista dall'invidia io dico…problemi loro!

    ti scrivo, chissà che un giorno possa far parte anche io 🙂

    ciao B.

    22 gennaio 2014 at 16:33 Rispondi
  • cassandra make up artist

    Trovo molto triste tutto quel che sta accadendo!!
    ad ogni modo.. sono del parere che chi ha argomenti da proporre non ha neanche il tempo per preoccuparsi degli altri!!
    chi parla male di qualcuno è perchè in fondo lo teme e cerca di screditarlo per avere le luci della ribalta!!
    è gente che vive male!! mi spiace molto per loro!!

    22 gennaio 2014 at 16:43 Rispondi
  • Alessandra Heidelberg

    Trovo ridicola questa "guerra"! PEr quanto mi riguarda per me il blog è una passione e un hobby , una cosa che prendo molto serenamente!
    Alessandra
    http://www.alessandrastyle.com

    22 gennaio 2014 at 17:08 Rispondi
  • ELISA

    Io sono sempre stata per la collaborazione… condivido suggerimenti, idee e anche collaborazioni con le mie colleghe, perchè alla fine l'unione fa la forza!
    Nameless Fashion Blog
    Nameless Fashion Blog Facebook page

    22 gennaio 2014 at 18:43 Rispondi
  • Anna Stella Giampà

    Complimenti per l'idea e l'entusiasmo: è un bellissimo progetto che spero avrà una vasta eco.

    22 gennaio 2014 at 18:53 Rispondi
  • Mia Di Domenico

    Idea deliziosa e che appoggio in pieno. Sono sempre stata per la condivisione e se la competizione ci deve essere ( come in tutto nella vita ) deve essere sana e costruttiva.

    Bisous ♡
    BecomingTrendy

    22 gennaio 2014 at 19:58 Rispondi
  • Arianna Pianca

    Che bell'idea che vi é venuta 😀 mi piace molto questo senso di comunità..

    Ari

    The Fashiometer Blog

    Facebook

    Twitter

    22 gennaio 2014 at 20:33 Rispondi
  • Iris Tinunin

    Non sono d'accordo su tutto quello che hai detto ma ammiro moltissimo la vostra idea e il progetto comune che state portando avanti quindi vi faccio un big, big in bocca al lupo 🙂

    http://www.stylosophique.com

    22 gennaio 2014 at 21:16 Rispondi
  • Giorgio Schimmenti

    D'accordissimo con la vostra idea, che sembra interessante!
    Per quanto riguarda la guerra tra blogger, chi ha da fare guerra e da gettar fango sugli altri lo farà sempre, indipendentemente dai gruppi di aggregazione purtroppo….

    GFD by Giorgio Schimmenti

    22 gennaio 2014 at 22:40 Rispondi
  • Giada Graziano

    Personalmente non ho mai criticato o sparlato di qualcuno, non vedo dove sia il motivo di farlo.
    Ognuno riesce per le proprie capacità, esperienze e magari qualcuno ha il fortunato aiuto di chi è già nel settore e viene indirizzato meglio verso la dritta via, per il resto io Adoro il mio blog, non ho mai fatto "cose strane" e so che anche se ci metto tanto tempo, tutto quello che ottengo è frutto delle mie capacità e della mia forza a non mollare durante i periodi bui.
    Per il resto ottima iniziativa 🙂 Magari vi manderò una mail per saperne di più 🙂

    22 gennaio 2014 at 23:08 Rispondi
  • Annelicious

    Appoggio la tua idea e le parole che hai scritto! ma… solo io non sapevo di questa nuova guerra…o è sempre la stessa? :/

    22 gennaio 2014 at 23:12 Rispondi
  • Benedetta M.

    Cara Ida, non sai quanto questa questione mi abbia fatto riflettere e già da un po'.
    Alla fine sono arrivata alla conclusione che per quanto triste, si deve prendere atto che anche il web è oggetto di critiche e invidie ed essendo parte della vita quotidiana di ognuno di noi, non esula da guerre e litigi, se pur generati da motivi insulsi e soprattutto ingiustificati.
    Col tempo poi, se ho pensato "male" di qualche blogger un po' più superficiale, me ne sono subto pentita e anzi, ho provato così tanta tenerezza, ritenendo quasi di avere il dovere di aiutarla, assisterla in questa gabbia di matti.
    Bisognava solo aspettare, ma alla fine le parole cattive sono arrivate per tutti ed in ogni direzione.
    La collaborazione e l'indifferenza sono le armi più forti per combattere questa guerra, per portare alta la bandiera della nostra individualità, di una necessità fortissima di comunicare in modo nuovo ed autentico, senza temere confronti, anzi imparando dagli errori e facendo tesoro anche di tutti i commenti negativi. Da ragazza semplice e da blogger ti abbraccio e ti dico di farti sempre forza e di usare questo tuo "diario" come scudo e spada in un mondo triste fatto di mera superficialità.

    Benedetta

    22 gennaio 2014 at 23:32 Rispondi
  • Mimma Carbone ♥

    Che idea carina, siuramente ti seguirò per Altaroma. Mi posso iscrivere anche io?!

    23 gennaio 2014 at 8:27 Rispondi
  • Smilingischic

    Cara Ida! Sai già quello che penso perché ieri te l'ho scritto su Fb. Questo commento non è obbligato… Credo in questo approccio e lo ritengo l'unica forma di sviluppo possibile. Il vostro gruppo è forte e andrà lontano. Sei stata grande e coerente e ti ammiro fortemente.
    Però ora nn facciamo finta di essere tutte collaborative e pronte ad aiutarci quando sono mesi che leggo commenti al veleno eh??????? 🙂 🙂 🙂

    23 gennaio 2014 at 9:18 Rispondi
  • Eli

    Complimenti ragazzi! Trovo che sia un progetto molto valido. Siete un bel gruppo e uniti creerete sicuramente qualcosa di molto interessante, ognuno dando un proprio punto di vista e contenuti inediti!

    23 gennaio 2014 at 12:01 Rispondi
  • ilaria martina

    Hai ragione, siamo convinte che una collaborazione multipla possa regalare splendide esperienze e tanto divertimento a tutti!! Ti scriviamo in privato.. ancora complimenti!
    Un abbraccio I. e M.
    http://www.twomilkshake.blogspot.it

    23 gennaio 2014 at 12:54 Rispondi
  • Mary L.

    23 gennaio 2014 at 16:00 Rispondi
  • Dario Fattore

    in bocca al lupo per questo progetto…

    dario fattore – http://www.whosdaf.com

    23 gennaio 2014 at 19:17 Rispondi
  • cristina chiara

    di cuore in bocca al lupo!!!
    Cri
    http://www.2fashionsisters.com

    23 gennaio 2014 at 22:20 Rispondi
  • Nunzia Cillo

    Ciao Ida, rinnovo anche qui l'in bocca al lupo, a te come agli altri 🙂
    L'idea è bellissima e lodevole e spero proprio che possa andare lontano perché oltre all'idea c'è un intento nobile, dietro. Per quanto riguarda la storia delle guerre, beh, sai già come la penso e sai che se prima ero una credulona ora non lo sono più, o almeno ci provo. Non mi fido più per tutto quello che sai, che ho visto, che ho letto. Le parole (scritte e non) sono lame e feriscono ed avvelenano anche le persone che – apparentemente – sembrano forti. Non auguro a nessuno quello che è successo a me e non credo sia da biasimare il fatto di volersene stare solo con le poche di cui ci si fida, senza per forza dover essere carina e gentile con tutti. Ho fatto pulizia di contatti e colleghi ed adesso credimi, respiro. Purtroppo il nostro è un ambiente marcio ed hai ragione quando scrivi che restando uniti si va lontano. Ma lo devono pensare anche dall'altro lato, sennò è vano 🙂
    Un abbraccio!
    Nunzia ♡ ENTROPHIA.IT

    24 gennaio 2014 at 2:42 Rispondi
  • Barbara Valentina Grimaldi

    non vedo l'ora di leggere della vostra esperienza
    ♡B.
    LOVEHANDMADE.ME
    Lovehandmade – finding fashion

    24 gennaio 2014 at 16:08 Rispondi
  • Maria Giovanna Abagnale

    Non amo chi disprezza e chi si fa guerra senza uno scopo. Trovo che questa sia una bellissima iniziativa. Fate un buon lavoro! in bocca al lupo a tutti! :*

    Maria Giovanna
    http://www.myglamourattitude.com

    25 gennaio 2014 at 3:24 Rispondi

Leave a Comment