to top

L’invidia “bella” per Chiara Ferragni

chiara ferragni
Chiara Ferragni è la fashion blogger più famosa d’Italia e portavoce italiana della categoria nel mondo. Nonostante questo, finisce troppo spesso per essere bersagliata da più parti.
“Tutta invidia”  – direbbe qualcuno – e in finale lo sostengo pure io. Ma senza nessuna accezione negativa. E vi spiego perché.
È inutile negare che Chiara abbia il suo perché anche con un rossetto giallognolo e grandi orecchini anni ’80 fuori da ogni trend di stagione, che riesca a far tornare in auge e rendere glamour informi felpe maschili…
felpa chiara ferragni
… che rimanga bella e mai sgraziata anche con le maxi orecchie che emulano il modello Louis Vuitton (in questa foto Chiara non poteva ancora permettersi quelle originali e le aveva riprodotte da sola)…
chiara ferragni
… e che sia riuscita a far andare di moda anche l’orribile (a parer mio) felpa Kenzo: uno di quei capi di cui dici “non lo comprerei mai” e poi, dopo averlo visto e rivisto, inizi a trovarlo improvvisamente gradevole…
felpa kenzo chiara ferragni
Eppure nessuno la trova molto simpatica. Tanti la invidiano (un po’ di nascosto), ma TUTTI la seguono. Sbirciano e criticano.
Ma perché così tanto accanimento contro una giovane donna che sta avendo successo?
Forse perché sembra non avere né arte né parte, nel senso che non si capisce bene che lavoro faccia.
Forse perché è stata la capostipite di una categoria di fashionbloggersseguaci che a volte pensano che sia sufficiente avere buon gusto per tentare la sua stessa fortuna.
Forse perché siede in prima fila alle sfilate e le giornaliste stanno dietro.
Ma forse forse e soprattutto perché ha un corpo perfetto, un viso perfetto, un fidanzato perfetto, un guardaroba perfetto e una vita (apparentemente) perfetta?

Chiara rappresenta bene Barbie

A pensarci bene: quante di noi ci hanno giocato? E quante studiavano il suo viso perfetto, il suo vitino da vespa, il suo chalet di montagna perfetto e, in fondo in fondo, un po’ la odiavano perché troppo dissimile dalla nostra realtà?
Io la prendo con filosofia.
Capisco che non credo abbia mai avuto velleità da giornalista (non vuole quindi rubare il posto a nessuno), semmai da designer (visto che è alla sua seconda collezione di scarpe).
Realizzo quanto sia semplicemente bella e quanto stia facendo fondamentalmente la modella testimonial. Una modella che ci porta con sé mentre viaggia, ama e realizza i sogni di tante.
Probabilmente saremmo state terribilmente invidiose anche di Kate Moss se ci avesse mostrato tutto quello che di pazzesco fa o possiede, o di Angelina Jolie se ci avesse reso partecipi della sua splendida vita con Brad Pitt, mostrato le sue splendide ville e tutto quello che può comprare con il denaro che ha. Ma lei non ha bisogno di farlo.
Chiara invece è diventata famosa grazie a questo. E forse grazie a lei tante sognano e qualcuna ce la fa e si inventa un mestiere.
Chiudo con un ultimo pensiero. Non è sempre disdicevole ammettere di essere “invidiosi” di qualcun altro. L’invidia è un sentimento che può anche spronarci a diventare quello che vorremmo essere. Prendetela così!
Sono curiosa di sentire il vostro parere!
Questo l’abito che ho apprezzato di più quando ancora le sue foto non erano così patinate come oggi.
 chiara ferragni vestito su depop

 

Ida

  • Silviaa

    ciao, sono una tua nuova lettrice:) se ne sentono sempre tante e credo che molte volte il più delle volte ci si domandi "ma come ha fatto ad arrivare ad avere tutto questo successo?:)personalmente trovo che nel bene o nel male sia diventata come bene dici tu sponsor di se stessa, rendendoci partecipe della sua vita, il brutto e che tante troppo persone pensano che quello che indossa, usa , sia il top il meglio in assoluto..ecco allora che il gioco secondo me non vale più le regole di quell'"invidia" sana che come dici bene tu ci può spronare a fare meglio!:)

    20 marzo 2013 at 18:42 Rispondi
    • Silviaa

      ma figurati 😉 esatto poi dietro al personaggio ci sono persone che abilmente hanno lavorato per lei molto bene 😉 ho trovato il tuo post molto sincero e senza livore che invece ho trovato in tanto altri rivolti a questo argomento 😉 buona serata :))

      20 marzo 2013 at 20:06 Rispondi
    • Silviaa

      si ho un "piccolo" blog dove mi diverto a raccontare un po' della mia passione per il make up con un occhio di riguardo al mondo bio. Se ti fa piacere passa a trovarmi 😉 Silvia*

      21 marzo 2013 at 8:48 Rispondi
  • Laura Piras

    Condivido queste tue belle parole !! Un abbraccio dalla Sardegna..

    20 marzo 2013 at 18:46 Rispondi
  • Le Signorine di Via Barberini

    Complimenti per questo post! Io sono tra quelle che hanno un'invidia 'positiva' nei suoi confronti ! Mi piace molto il suo stile e quando leggo i suoi post sogno ad occhi aperti e viaggio con la fantasia che magari un giorno potrei esserci io in prima fila alle sfilate! Per il momento mi accontento della 3-4 fila! 🙂 Il tuo blog mi piace molto e ti seguo! Se ti va dai uno sguardo al mio
    xoxoxoxo
    La Signorina F.

    23 marzo 2013 at 10:59 Rispondi
  • ♥Celyne Glam♥

    ciao, molto carino il post.
    ti invito a passare da me..

    24 marzo 2013 at 16:10 Rispondi
  • Martina Rinzivillo

    Anche io condivido in pieno questa teoria…e grazie ha lei anche io ho iniziato a scrivere su un blog e devo dire che fino ad ora ho avuto un bel po' di soddisfazioni! Se non fosse stato per lei non avrei mai conosciuto la blogsfera…e sono contenta per lei e per quello che fa. La mia più che "invidia" è una specie di ammirazione, so che non arriverò mai a quei livelli ma a modo mio sto realizzando un piccolo sogno.
    Ti seguo

    26 marzo 2013 at 9:36 Rispondi
  • milena michael

    Seguo la Ferragni da poco e l'ho vista in un'occasione (la milano we own the night. Si è dimostrata adorabile, simpatica, timida e solare allo stesso tempo. Come si può odiarla? 🙂

    6 giugno 2013 at 15:33 Rispondi
  • Alessia TheChicolat

    che sia una ragazza carina non ci sono dubbi ( escludendo le gambe storte e la totale mancanza di seno e sedere, che non le invidio), altrimenti non avrebbe sfondato.
    Come ha iniziato, però, non è un dilemma ormai, considerando che in numerosi forum si trova moltissimo sul suo passato. Ha incuriosito con le sue borse, che inizialmente quando non collaborava con i brand erano palesemente tarocche; è stata beccata varie volte con il profilo dell'ormai ex-fidanzato a comprare su ebay borse assolutamente fake (e lo si vede dai prezzi troppo bassi anche per l'usato), e le sue foto mezza nuda erano presenti nei peggiori siti pornografici con il suo nome in bella vista. Le stesse foto si trovavano pubblicamente su flickr, tumblr e msn, quest'ultimo con il nick diavoletta87.
    sicuramente il fine ha giustificato i mezzi, data la fama che ha adesso, nonostante io li trovi sbagliati.
    la seguo, adesso con meno slancio, e sono rimasta delusa scoprendo ciò che ha fatto per arrivare a questo punto,e devo dire che la seguo sempre meno perchè non mi piacciono più i look che crea, ormai scaturenti dalla collaborazione e non fondati sul gusto.
    Non le invidio nulla, perchè fortunatamente posso permettermi le cose che a lei regalano senza doverle postare su un blog e scegliendole perchè mi piacciono, non perchè sono pagata per metterle. Sicuramente sarebbe bello avere il tempo per viaggiare quanto lei, cosa praticamente impossibile da conciliare con lo studio universitario.
    Nonostante tutto anche io ho aperto un blog, perchè la moda è una delle mie più grandi passioni e molte delle mie amiche mi hanno spronato a farlo.

    TheChicolat

    11 giugno 2013 at 20:22 Rispondi
  • Ms JShine

    Bel post, complimenti! Hai appena guadagnato una lettrice 🙂 Anche io mi sono tuffata nell'esperienza "blogger" dopo aver appreso dell'esistenza di Chiara, ma diciamo che più che fare da modella, la mia passione è sempre stata quella di scrivere e la moda è un po' l'aria che respiro 🙂

    http://theenchantedboudoir.blogspot.it/

    Chiara Ferragni ha avuto fortuna si, ma come dici tu parliamo di una modella in parole spicce: se da un lato non impazzisco per tutte quelle che la copiano senza rendere unici i propri blog, da un lato le riconosco il grande merito di aver risvegliato l'intraprendenza in molte giovani, è un po' come se la sua avventura dicesse " se ce l'ho fatta io, puoi farlo anche tu"..

    21 agosto 2013 at 12:35 Rispondi
  • marì

    per me il suo blogpersonaggiobellezza sono arrivati al capolinea…

    ormai ci sono tanti blog molto interessanti, tenuti da ragazze un po' più curate e simpatiche, che illustrano veramente le tendenze del momento,magari anche un po' meno tamarre

    i blog a stampo giornalistico sinceramente invece non mi piacciono, li trovo pretenziosi e noiosi da leggere, preferisco chi si pone con semplicità e freschezza

    6 ottobre 2013 at 11:47 Rispondi

Leave a Comment