to top

Borse 2014: quelle speciali sono di Marina Santaniello

Questo articolo parla di borse, ma è anche molto di più. È dedicato a tutti coloro che credono di aver sbagliato strada nella loro vita e che ancora magari non hanno compreso che tutto ha un senso.
Che sia d’ispirazione, che illumini il vostro cammino, che vi strappi un sorriso e vi dia la spinta necessaria a non smettere di cercare la propria strada. Perché non è mai troppo tardi.
Signori, vi presento Marina Santaniello. Una nonna che, dopo la pensione, si è iscritta all’Accademia delle Belle Arti e adesso, con le sue borse dipinte a mano, è richiesta a Milano e a New York. Ve la racconto dopo essere entrata nel suo studio, pieno di colori e di vita, proprio come lei.
Una borsa sta per cambiare “pelle”

Lo studio di Marina Santaniello

Vedi questa tela? Devi sapere….
Vedi questa tela? Devi sapere che prima di iniziare, devi dipingere il fondo. Me lo ha insegnato un’artista coreana che ho ospitato per 6 mesi nel mio studio e nella mia casa. Dipingeva con me. 
Si ritagliava un angolo minuscolo della stanza, tutto era in perfetto ordine ai suoi piedi. Si sedeva con le gambe incrociate, in silenzio e con una lentezza, tanto disarmante quanto affascinante, dava la prima mano di pittura e poi la seconda. Mi sembrava un’eternità. Invece lei meditava e io ho imparato a farlo grazie a lei. Questa prima fase oggi rappresenta la parte più bella del mio lavoro. Diventi il pennello, il prolungamento di un’opera che sta per essere compiuta. La tua mente si libera completamente. 
È così che ho scoperto che quando riesci ad annullare i tuoi pensieri, si crea un vuoto che vuoto non è. Scopri qualcosa che non sapevi di avere dentro e meravigliosamente crei, perché non hai più barriere. Sei vuoto e pieno allo stesso tempo.” 
I: Riesci spesso ad annullare completamente i pensieri? Io ci provo, ma lo trovo il più delle volte impossibile… 
M: È faticoso, quasi doloroso, ma tutte le cose veramente belle arrivano solo dopo sacrifici e sudore…
I: È così che descriveresti il tuo percorso? Dopo tutto eri una biologa, che ha deciso di sconvolgere la propria vita intraprendendo un percorso di studi lunghissimo a un passo dalla pensione…
M: Direi di no, mi ritengo fortunata… oggi sono chi volevo essere, anche se non avrei mai immaginato di essere una nonna che sta per mostrare al mondo le proprie borse (Marina è in partenza: sarà a Milano dopo essere stata notata a un evento organizzato da lei di cui avevo parlato qui).
Ero una giovane biologa, con la passione per l’arte sopita e messa da parte a causa di un padre che aveva altri progetti per me. Lavoravo al microscopio nel reparto di istologia e questo mi affascinava… in fondo era un modo come un altro per arrivare all’essenza delle cose… ed è quello che amo fare… odio le apparenze. 
Poi ho abbandonato quella carriera perché volevo avere più tempo da dedicare al progetto famiglia. Così ho iniziato a insegnare scienze in un liceo. Il mio estro, però, faceva sempre capolino: quei poveri ragazzi li facevo anche recitare! 
Nel 1998 vado in pensione. Qualche anno prima, però, decido di iscrivermi a una scuola serale e frequento per 4 anni un corso di figurino e modellistica. Conosco lo stilista Jamal Taslaq durante un tirocinio e parto con lui per sei mesi per Abu Dhabi! Ero in pensione e mi aveva offerto l’opportunità di coordinare le ricamatrici… che esperienza (e che santo mio marito ad avermi “concesso” questo lungo viaggio!).

I: E poi? Tornata a Roma?

M: Non sapevo cosa fare, ma di lì a poco ho capito che era tempo di riprendere il mio primo amore: la pittura. Così, alla mia veneranda età, mi iscrivo all’Accademia delle Belle Arti e la mia visione del mondo cambia. Imparo a dipingere, ma imparo anche a cogliere l’attimo, ad abbandonare i programmi, a godermi la vita, a seguire il mio istinto e a dipingere la vita. I giovani artisti mi avevano aiutata!

Come diceva Magritte, “la pittura è una magia”; l’artista si dipinge il mondo come vuole e io faccio lo stesso: lo dipingo come lo vedo, come lo desidero. Solo che lo dipingo sulle borse!

——–
La storia di Marina è così affascinante che starei qui a raccontarvi tanti altri aneddoti che mi hanno fatto sorridere, che mi hanno dato tanta carica e mi hanno catapultato in un mondo di avventure come se stessi seguendo un film! Che regalo averla incontrata sulla mia strada!

Oggi Marina è un’artista a tutto tondo: recupera borse dimenticate, abbandonate negli armadi, svendute nei mercatini. Diventano sue e cambiano pelle. Marina le dipinge. Ogni borsa ha un nome e una storia che dà voce a pensieri, a simboli e lancia messaggi.
Sono pezzi unici che potrete ammirare a Milano durante la Fashion Week milanese (dal 18 al 23 settembre 2013).


Next Stop: New York.

Le borse di Marina Santaniello: rosso, bianco e nero
Le borse dipinte a mano di Marina Santaniello

Per vedere le immagini in tutta la loro bellezza (e grandezza), potete andare su http://www.marinasantaniello.it/.
Avete già la vostra preferita?

Ida

  • lifest novantanove

    ma che belle, io non riesco a scegliere,mi piacciono tutte!!!!!!!!!!!!

    9 settembre 2013 at 7:10 Rispondi
  • samanta folini

    Impossibile sceglierne solo una, sono una più bella dell'altra

    9 settembre 2013 at 7:39 Rispondi
  • Chiara Vitaloni

    Stupenda e affascinante la storia di questa signora…non è mai troppo tardi per imparare. Un abbraccio!
    Chiara in Fimoland

    9 settembre 2013 at 7:40 Rispondi
  • maria boiano

    bellissime queste borse ..e la sua storia è davvero affascinante

    9 settembre 2013 at 8:24 Rispondi
  • Rossana G.

    Ma che bello quest'articolo: personale, sentito e carico di sentimento. Sono rimasta molto affascinata dalla storia di Martina e le sue creazioni sono davvero delle splendide opere d'arte. Martina insegna che quando si ha capacità e desiderio, il sogno si può realizzare e l'età non è un impedimento. Scegliere una borsa per me sarebbe davvero difficile, ma il mio occhio temporeggia sempre quando vede cuori e fantasie geometriche, e poi amo i colori scuri e decisi, anche un po' cupi.. perciò la prima immagine e quella da cui ruberei uno o più pezzi. 🙂

    9 settembre 2013 at 8:28 Rispondi
  • Valeria Biondi

    non sono nel mio stile, ma sono molto belle 🙂

    NEW OUTFIT IS ONLINE ON http://www.coffebreakblog.com

    COFFE BREAK ON FACEBOOK

    9 settembre 2013 at 8:39 Rispondi
  • marcela yz

    veramente meravigliose queste borse le adoro

    9 settembre 2013 at 8:48 Rispondi
  • emanuela rossi

    Martina è davvero bravissima e realizza delle proprio e vere opere d'arte..le borse sono tutte bellissime e io ci credi se ti dico che non so proprio quale scegliere?? mi piacciono davvero tutte…

    9 settembre 2013 at 9:17 Rispondi
  • IlMondoDiZuzilandia

    molto belle queste borse..mi piacciono molto perchè sono originali e anche con delle fantasie carine!

    9 settembre 2013 at 9:57 Rispondi
  • Danila Salvadei

    Che bella esperienza incontrare una donna così in gamba e le sue borse sono davvero bellissime…mi piacciono molto quelle dipinte a mano…davvero stupende!!! Ottimo post e davvero molto interessante 🙂

    9 settembre 2013 at 10:08 Rispondi
  • Valentina Langone

    adoro queste borse, sono davvero carinissime…si vede che sono realizzate e dipinte con passione e sentimento!!

    9 settembre 2013 at 10:24 Rispondi
  • Carmelyta

    Fantastica lei!! Non la conoscevo, a parte le sue borse che sono DIVINE, la ammiro tantissimo! Davvero la dimostrazione che nella vita c'è sempre qualcosa che ci stupisce!

    CarmelytaWorld

    Pagina di Facebook : Carmelyta'sWorld

    9 settembre 2013 at 10:30 Rispondi
  • Valentina

    Le borse sono originalissime, e mi piace molto l'intervista!

    9 settembre 2013 at 10:42 Rispondi
  • Tr3nDyGiRL Fashion Blog

    le mie preferite sono quelle astratte dell'ultima selezione,lei è un'artista veramente!
    ti aspetto,mi farebbe piacere un tuo parere
    http://tr3ndygirl.com

    9 settembre 2013 at 11:10 Rispondi
  • Daniela

    Ecco quella che viene definita ARTISTA. Non è una semplice designer, ma riesce ad unire moda e arte dipingendo a mano le borse come fossero dei pezzi unici.
    Meravigliose.
    Daniela
    kaosmagazine.it

    9 settembre 2013 at 11:21 Rispondi
  • Marcella Camilla

    LA storia di Martina è molto bella e tu l'hai descritta in maniera stupenda!
    Le sue creazioni sono molto particolari e per questo tutte molto belle e difficile scegliere tra di loro!

    XOXO

    Marci&Cami

    9 settembre 2013 at 11:25 Rispondi
  • Megghy B

    Bellissimo questo articolo…. io adoro le borse e le vorrei tutte…

    9 settembre 2013 at 13:08 Rispondi
  • the chilicool

    Che storia affascinante. Molto belle le sue creazioni.
    Alessia

    9 settembre 2013 at 14:11 Rispondi
  • Anto

    Dovremo tutti prendere esempio da lei e dalla sua voglia di ricominciare nonostante la sua età.
    Bella la tua intervista tanto quanto le borse che crea.
    Tanto di cappello.

    Antonella
    ALL GIRLISH AREAS
    FACEBOOK

    9 settembre 2013 at 14:15 Rispondi
  • Syrious Roberto

    sai che non lo conoscevo?
    splendida l'intervista. davvero brava e bellissime le borse
    xxoo
    Syriously in Fashion
    Syriously Facebook Page

    9 settembre 2013 at 15:38 Rispondi
  • Anna Pernice

    Queste borse sono davvero fantastiche: ci credo che è richiesta a Milano e New York! eheh
    http://travelandfashiontips.blogspot.it/2013/09/visitare-new-york-in-cinque-giorni.html

    9 settembre 2013 at 15:47 Rispondi
  • TheDive IlBlog

    questa storia mi ha commosso.. bel post complimenti.. ;-D
    Klay

    9 settembre 2013 at 15:53 Rispondi
  • Lisa

    Non è solamente la bellezza e la creatività di queste borse a colpire, ma quanto la forza, la passione e la determinazione di Marina che al di la di ogni ostacolo è riuscita a realizzare i suoi sogni!! In bocca al lupo Marina!!

    9 settembre 2013 at 15:58 Rispondi
  • stellaaamarina

    una grande artista, le borse sono favolose.

    9 settembre 2013 at 16:10 Rispondi
  • Elisa - TrendHub

    Più che delle borse, mi sono innamorata del concetto ma soprattutto della storia che c'è dietro <3 🙂

    9 settembre 2013 at 16:28 Rispondi
  • Alessandra Heidelberg

    Alcune mi piacciono molto, bella la storia
    Alessandra
    http://www.alessandrastyle.com

    9 settembre 2013 at 17:47 Rispondi
  • silvia ferrara

    è proprio vero quando si dice che non è mai troppo tardi per poter realizzare i sogni che uno ha. queste borse sono fantastiche, quelle in rosso bianco e nero sono delle chicche

    9 settembre 2013 at 17:56 Rispondi
  • Guy Overboard

    Nonostante apprezzi il valore artistico, sono sempre un po' titubante sulle stampe a mano dipinte. Ho sempre paura della resistenza del colore. In ogni caso, le opere dipendete sono davvero belle. Quelle illustrative ovviamente sono le più particolari.

    9 settembre 2013 at 17:58 Rispondi
  • Alessandra

    Le borse sono molto belle e colorate, mi piacciono! La storia di quest'artista è davvero interessante! Bel post! 🙂

    http://www.thefashionjungle.com

    9 settembre 2013 at 18:04 Rispondi
  • Samantha Quarneti

    Sono bellissime!!!Effettivamente dietro ad ogni articolo c'è una sua storia… davvero belle!

    9 settembre 2013 at 18:11 Rispondi
  • Eleonora | Gomitolo Blu

    Leggendo mi sono commossa, pensa che a volte mi sento persa, mi sento vecchia a 24 anni perché mi sembra che il mondo vada troppo veloce e di rimanere indietro. Grazie a quello che ho letto su Marina mi sento diversa, vedo le cose diversamente.

    Grazie per aver condiviso.

    PS. La borsa con le labbra di una Geisha la vorrei tantissimo.

    9 settembre 2013 at 18:23 Rispondi
  • Mia

    Sono delle vere e proprie opere d'arte!

    Kiss ♥
    BecomingTrendy | Follow me on FB & Bloglovin'

    9 settembre 2013 at 19:34 Rispondi
  • mary g

    la storia è impressionante sembrava quasi una storia della buonanotte…che forza d animo

    9 settembre 2013 at 20:05 Rispondi
  • Stefania Benedetti

    mi piacciono moltissimo, le mie preferite sono quelle floreali su sfondo verde

    9 settembre 2013 at 20:09 Rispondi
  • Annelicious

    Sono bellissime, dei veri capolavori!!

    >> The Annelicious

    9 settembre 2013 at 20:12 Rispondi
  • Anonimo

    Mentre leggevo mi sono venuti gli occhi lucidi, soprattutto sulla parte in cui lei raccontava che qualcuno aveva altri progetti per lei, ben più ambiziosi. Ma chi decide qual è il top nella vita di qualcun altro? Questa è una cosa sulla quale mi sono sempre interrogata. Avrei voluto fare il liceo artistico e poi l'accademia delle belle arti, invece ho fatto lo scientifico e errori dopo errori mi ritrovo incastrata in un ruolo professionale che non mi appaga. Brava lei, ed io che me ne sono accorta prima della pensione, per quel che mi riguarda!

    Nunzia ♡

    9 settembre 2013 at 20:24 Rispondi
  • Tiziana B.

    bellissime queste borse, inseguire i propri sogni e le proprie ispirazioni appaga sempre

    9 settembre 2013 at 20:34 Rispondi
  • Tiziana B.

    bellissime queste borse, inseguire i propri sogni e le proprie ispirazioni appaga sempre

    9 settembre 2013 at 20:35 Rispondi
  • mariafelicia magno

    ma che bella scoperta…queste borse sono favolose, originali e divertenti..nn le conoscevo ma ti ringrazio per aver condiviso questo post e avermi fatto conoscere questo talento

    9 settembre 2013 at 20:51 Rispondi
  • Rock n Mode

    Sono ufficialmente innamorata di questa artista, a Milano andrò sicuramente a vedere dal vivo le sue borse e spero anche di conoscerla e scambiare due chiacchere 🙂

    9 settembre 2013 at 21:03 Rispondi
  • giusy loporcaro

    avevo già sentito parlare di questa "artista" e le sue borse mi avevano davvero colpito!sono degli assoluti capolavori!

    9 settembre 2013 at 21:12 Rispondi
  • V and S (zuckerfrei).

    Quasi emozionante questa "storia" 🙂 Tanta invidia e…le passioni vincono sempre -o quasi- 😛

    9 settembre 2013 at 21:24 Rispondi
  • Anna Santese

    sono bellissime tutte queste borse, delle vere opere d'arte.

    9 settembre 2013 at 22:05 Rispondi
  • Ursula Ansa

    Marina è una grande mi viene da dire "volere è potere!" vado a visitare il sito queste borse hanno attirato la mia attenzione

    9 settembre 2013 at 22:20 Rispondi
  • dch17

    ho una vera passione per le borse e quando ne vedo una che mi prende, difficilmente rinuncio. Queste che ci presenti sono affascinati come l'artista che le realizza.

    9 settembre 2013 at 22:57 Rispondi
  • Eleonora Pellini

    Non amo particolarmente le borse con le stampe ma queste sono proprio carine! 😀

    Once Upon a Time..

    9 settembre 2013 at 23:06 Rispondi
  • Rossella Padolino

    che meraviglia! sono davvero particolari! mi piacciono!

    9 settembre 2013 at 23:52 Rispondi
  • diego

    complimenti per l'articolo e complimenti a marina.

    10 settembre 2013 at 8:02 Rispondi
  • Caterina Salvietti

    Sono davvero particolari, mi piacciono moltissimo, soprattutto la serie in rosso!

    10 settembre 2013 at 8:05 Rispondi
  • Giorgio Schimmenti

    Le trovo davvero molto belle, moda e arte si sposano sempre bene, molto interessante!

    GFD by Giorgio Schimmenti

    10 settembre 2013 at 10:10 Rispondi
  • Iris Tinunin

    davvero particolari! finalmente qualcosa di diverso!!

    MY WEEK on Instagram #65 + VIDEO

    10 settembre 2013 at 11:44 Rispondi
  • Guapita Tondita

    senza vederle, senza toccarle, mi sarebbero bastate le foto del laboratyorio per capire che mi sarebbero piaciute

    10 settembre 2013 at 12:09 Rispondi
  • Giulia Pergolati

    Ho adorato questo post: c'era un pezzo di cuore dentro!

    10 settembre 2013 at 12:35 Rispondi
  • Barbara Palermo

    Grazie, innanzi tutto, per averci introdotto alla conoscenza di una vera artista: le sue creazioni sono tutte davvero molto originali e tutte molto, molto belle!

    10 settembre 2013 at 14:49 Rispondi
  • Anna

    Sono meravigliose, veramente uniche…e poi nel leggere le parole di Marina mi sono veramente emozionata!

    Diamanti Sul Sofà

    10 settembre 2013 at 15:07 Rispondi
  • Tiziana Pitichella

    Ciao sono Tiziana complimenti per il tuo sito lo trovo molto elegante particolare e molto molto interessante. se ti va passa anche dal mio blog da oggi sono una tua follower
    http://lacucinadipitichella.blogspot.it/

    10 settembre 2013 at 18:26 Rispondi
  • mary g

    storia davvero emozionante

    10 settembre 2013 at 19:25 Rispondi
  • Marina Santaniello

    Be'…. che dire! sono senza parole,incantata,emozionata, frastornata, ma soprattutto commossa da tutte le cose belle che tutti voi avete su di me e sulle mie borse….vi ringrazio con tutto il cuore e ringrazio Ida, questa giovane,talentuosa, incantevole donna. Il suo blog , che e' una meraviglia, ci ha fatto incontrare…..attimi di felicita'!!!

    10 settembre 2013 at 19:25 Rispondi
  • Sara Tartaglia

    che meraviglia!

    10 settembre 2013 at 19:59 Rispondi
  • Tiziana

    Una bellissima storia, mi emoziona leggere storie vissute, forse perchè immagino la mia… o forse perchè non so immaginare la mia. L'esatto opposto.

    Adoro queste borse piene di vita.
    Brava Ida, per l'intervista e per aver scoperto questa splendida signora creativa.

    10 settembre 2013 at 20:55 Rispondi
  • ilaria miniussi

    Che splendida storia e che donna coraggiosa. Non è facile stravolgere la propria vita e più si va avanti con gli anni più è difficile.
    Le sue borse sono davvero uniche, mi piacerebbe vederle dal vivo un giorno!
    Grazie per avercela fatta conoscere 🙂

    11 settembre 2013 at 10:11 Rispondi
  • Matteo Branchetti Micucci

    Non mi piacciono questo tipo di borse, le trovo troppo da 'signora', però devo dire che il lavoro che ce dietro è affascinante!

    THE FAP – The Fashion Artistic Picture

    11 settembre 2013 at 12:09 Rispondi
  • Greta The Cihc

    che spettacolo le borse!!!

    THE CIHC
    FACEBOOK
    BLOGLOVIN

    11 settembre 2013 at 14:10 Rispondi
  • the baG girl

    Ritrovare se stessi dopo un lungo percorso deve essere una delle cose che ti fanno pensare di aver vissuto bene la tua vita, l'ho capito dalle parole di Marina.
    le auguro tutto il successo possibile perchè le borse sono veramente belle.
    e lo auguro anche a te perchè adoro il tuo blog!

    12 settembre 2013 at 6:43 Rispondi
  • Emiliano Ridolfini

    vedi questa tela ?? è casa mia !! Bravissima Marina !

    1 febbraio 2014 at 17:32 Rispondi

Leave a Comment