to top

AltaRoma July 2015 #Day1: a blogger point of view

AltaRoma è iniziata ufficiosamente il 9 Luglio. Valentino è tornato nella città di Roma in grande stile ed è andato via con un grande dono: una scuola di Couture per giovani talenti, affinchè il talento delle sarte, le stesse che si sono commosse seguendo la sfilata da un maxi schermo allestito per loro nel backstage dell’Accademia L’Oreal, non venga perduto.
Passerella Valentino – Piazza Mignanelli vista dall’alto
Il 9 Luglio ha inaugurato il suo salone anche Alessandro Fiorani, alias Skilio. Un opening che è stato anche uno speciale vernissage: tra le immagini dello shooting nato dalla collaborazione con Fashion News Magazine e il fotografo Luca Latrofa, gli stessi personaggi ritratti presenti per una “foto con la foto”, tra cui Stefano Mastropaolo, blogger di Da passerella, Mushbeard, che della barba ha fatto il focus del suo stesso blog, al caro amico Alessandro Marras, travel blogger e youtuber.
Conoscete una barberia più boho chic di questa in città?

E poi si riparte la mattina del 10 Luglio, con un look curato da Marco Gentile Factory, che il giorno prima si era occupato anche del look di Isabella Ferrari, ospite da Valentino.
Torna a Roma dopo essere stato protagonista indiscusso – quindici anni fa – della scalinata di Piazza di Spagna ai tempi d’oro: Anton Giulio Grande. I suoi abiti, vere e proprie opere d’arte, non potevano trovare luogo più consono per essere ospitate e ammirate come si conviene da ospiti e giornalisti,  se non in una galleria d’Arte, la galleria Benucci.
Le modelle, come statue (anche grazie allo straordinario make up di Studio 13) sono riuscite a far rivivere il bisbigliare dei salotti e la sontuosità di banchetti d’altri tempi, raccontati attraverso la provocazione dei suoi abiti. Una contrapposizione continua tra antico e moderno, una visione della moda tra frammenti di arte e cultura: un vero set holliwoodiano.
Anton Giulio Grande Couture
Anton Giulio Grande Couture
Il Palazzo delle Esposizioni, sito in via Nazionale, ospita AltaRoma, così come la mostra del grande artista fotografo americano David LaChapelle: un motivo in più per esserci. 
Tante le presentazioni legate alla manifestazione all’interno del Palazzo, prima fra tutte A.I. Artisanal Intelligence, mostra che unisce moda, arte e artigianato nel Made in Italy. Tra i presenti una preview della nuova collezione dei gioielli di Luigi Borbone, una delle borse icona di Benedetta Bruzziches, quelle di Michele Chiocciolini, vincitore di Fashion Style su La5, le creazioni da calzare di Giannico e quelle di un giovane promettente dell’Accademia Costume e moda: Francesco Maria Longo.
Io ho terminato la giornata come tutte noi dovremmo fare: un tè fra amiche (prima fra tutte l’organizzatrice Barbara Molinario, direttore di Fashion News Magazine), una torta di marshmallows, t-shirt speciali create dalla giovane e talentuosa illustratrice Chiara Aversano, alla scoperta della storica DaySpa Nardi in Piazza Ungheria. 
Cosa chiedere di più?

Ida

  • Vicky Pelo

    mai che mettessi una foto con me……. molto molto offesa miss galati

    11 luglio 2015 at 18:00 Rispondi
  • Anonimo

    Tutto questo a Roma?? Ma possono partecipare tutti a questi eventi?

    12 luglio 2015 at 7:34 Rispondi

Leave a Comment